Giornata mondiale poveri: mons. Crepaldi (Trieste), gli indigenti “sono generati da guerre, divisioni e situazioni di precarietà”

“I poveri sono generati dalle guerre, dalle divisioni e le situazioni di precarietà nelle quali vivono sono frutto di una non equa distribuzione delle ricchezze e, molte volte, del disinteresse delle classi sociali più abbienti”. A ricordarlo, sulla scorta del Papa e alla vigilia della Giornata mondiale dei poveri, in programma domenica prossima, 13 novembre, sul tema: “Gesù Cristo si è fatto povero per noi”, è mons. Giampaolo Crepaldi, vescovo di Trieste, secondo il quale quello di Francesco è un “richiamo alla responsabilità che comporta l’importanza di dare il giusto valore al denaro ed ai beni a disposizione; la capacità di accogliere le persone come fratelli e sorelle, eliminando ingiustizie e creando percorsi di rinnovamento e di riflessione spirituale e sociale”. In occasione della Giornata, annuncia il vescovo, la Caritas diocesana proporrà una riflessione – attraverso un flash Report – che offrirà la possibilità di avere uno sguardo d’insieme sulla situazione della povertà nel territorio di Trieste. Questa analisi – elaborata su dati concreti di accompagnamento e accoglienza delle persone presso il Centro di ascolto e le strutture, anche parrocchiali – sarà disponibile sia sul sito della Caritas diocesana sia sul periodico diocesano “Il Domenicale di San Giusto”, in uscita domenica prossima 13 novembre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy