This content is available in English

Comece-Fafce: donne dopo la pandemia, evento per conoscere gli equilibri casa-lavoro modificati dai lockdown

Che cosa è successo alle donne dopo la pandemia? Questo il tema di una conferenza congiuntamente organizzata dalla Commissione delle Conferenze episcopali dell’Unione europea (Comece) e dalla Federazione delle associazioni familiari cattoliche in Europa (Fafce) e che si terrà il 30 novembre a Bruxelles. “La strategia europea sulla cura. Rispondere alle sfide affrontate dalle donne in tempi post-pandemici” il titolo dell’evento. La pandemia ha colpito tutti gli europei, trasversalmente e in tutti gli ambiti della vita, spiegano gli organizzatori, ma “l’impatto più eclatante dei ripetuti lockdown è stato l’emergere di nuove forme di organizzazione del lavoro, che spesso erodono il confine tra lavoro e spazio familiare”. L’esperienza concreta delle donne è la più coinvolta e sarà proprio quella che verrà messa a tema, anche alla luce della “Strategia europea sulla cura”, che la Commissione europea ha pubblicato a settembre per rispondere alle sfide che le donne devono affrontare nella loro vita quotidiana. In linea con la strategia, anche Fafce si è recentemente pronunciata con una risoluzione su “lavoro familiare non retribuito: il fulcro della solidarietà intergenerazionale”. L’evento di Bruxelles sarà un momento di scambio su quello che tante donne e madri europee stanno vivendo e affrontando.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy