Quotidiano

Lettera a Mirko
Gionatan De Marco

Caro Mirko… una volta insegnataci l’arte, incominciamo insieme a sollevare i pesi degli altri, perché nessuno spenga l’interruttore della vita speranzosa e gioiosa! Con i piedi ben puntati a terra… dell’umiltà! Con le gambe dritte… della caparbietà! Con le braccia stese… della fiducia! E saremo entusiasti di aver dato il massimo! E, soprattutto, di aver dato il meglio!

Vertice Fao
Missionari: "Stop all’agrobusiness"

Il messaggio di Bergoglio al pre-vertice Onu sui sistemi alimentari sta facendo discutere. La fame è uno scandalo – ha affermato – e la mancanza del pane quotidiano un crimine. Abbiamo raccolto le voci di Maria Soave Buscemi, missionaria laica in Brasile, suor Rita Zaninelli in Mozambico e don Amedeo Cristino in Benin. Sfruttamento, neocolonialismo, povertà si intrecciano a danno di popolazioni alle quali manca il necessario.

Tokyo 2020
Il sogno di Dania, nuotatrice palestinese ai Giochi Olimpici

Dania Nour, 17 anni, palestinese di Beit Jala (Betlemme), è una delle due nuotatrici della squadra olimpica palestinese in gara nelle Olimpiadi di Tokyo. Dania è stata la portabandiera, insieme al sollevatore di pesi, Mohammad Hamadail, alla sfilata inaugurale. Al Sir racconta le sue emozioni e ripercorre i sacrifici compiuti per regalare al suo Paese “trenta secondi di gloria”.

Giornata mondiale nonni e anziani
Papa Francesco: "Siamo passati tutti dalle ginocchia dei nonni"

Nell’omelia della prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, mons. Fisichella ha letto il testo preparato dal Papa per l’occasione: “I nonni e gli anziani non sono degli avanzi di vita, degli scarti da buttare”, il grido d’allarme di Francesco. L’idea che “ognuno pensa per sé” uccide. Guidando l’Angelus, il Santo Padre ha chiesto un applauso per tutti i nonni e ha ribadito: “Senza dialogo tra giovani e nonni la storia non va avanti, la vita non va avanti”.

Terremoto Centro Italia
Pompili: “Prossimi anni sono decisivi per rinascita Appennino”

“La pandemia non ha sospeso, ma accelerato l’iter burocratico, grazie all’opera di semplificazione voluta dal commissario Legnini. I prossimi anni saranno decisivi per la rinascita dell’intero Appennino”. Così mons. Domenico Pompili, vescovo di Rieti, nel libro-documento che la diocesi reatina ha realizzato per raccontare il proprio impegno nell’area del sisma a partire dalle scosse del 24 agosto di 5 anni fa.

Festa di Avvenire
Tarquinio: “Anche quest’anno viviamo una condizione sospesa
Tarquinio: “Anche quest’anno viviamo una condizione sospesa"

“Convertire il tempo della fatica, della disillusione, dell’impoverimento in un tempo di ripartenza morale e materiale”. Questa, secondo il direttore del quotidiano della Cei, è la sfida che ci attende in questo momento storico. Lo abbiamo intervistato alla vigilia della Festa di Avvenire a Maratea, dove parteciperà con il card. Gualtiero Bassetti e il neo ad di Ita, Fabio Lazzerini, alla serata “Tra cielo e terra: il futuro dell’Italia”.

Serie tv
Fumagalli:
Fumagalli: "L'orientamento al bene è la specificità italiana"

Raccontare 70 anni di serialità Tv si può? Sebbene l’estensione temporale sia non poco vasta (senza contare le varie industrie culturali in campo), e consapevoli anche di una (e forse più) mutazione televisiva, l’impresa non appare affatto azzardata o impossibile. Al contrario. È uscito infatti nelle librerie “Storia delle serie Tv”, ricerca in due volumi curata da Armando Fumagalli, Cassandra Albani e Paolo Braga.

Compleanno Mattarella
Bassetti:
Bassetti: "Punto di riferimento sicuro per l’Italia"

“Guida saggia e retta, è per il nostro amato Paese un punto di riferimento sicuro, capace di offrire stabilità anche nei momenti più inquieti e travagliati della storia sociale e politica. Il pensiero va, in particolare, ma non solo, ai messaggi rivolti alla Nazione nei mesi bui della pandemia”. Così il messaggio che il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, nel messaggio inviato al presidente Mattarella per l’80° compleanno.

Papa Francesco
Un video con nonni e anziani di ogni parte del mondo
Un video con nonni e anziani di ogni parte del mondo

Un video in cui nonni ed anziani di ogni parte del mondo recitano con il Papa la preghiera ufficiale dell’evento. Tra di essi, mons. Laurent Noël che, con i suoi 101 anni, è il vescovo più anziano del mondo. A renderlo disponibile, in preparazione della prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, in programma domenica prossima, 25 luglio per volere del Papa, è il Dicastero per i Laici, la famiglia e la vita.

Ambiente
La riconversione energetica a rischio ideologia

Da Next Generation Ue, all’accordo per le nuove politiche agricole (Pac), ai Piani di rilancio post-pandemico tutte le principali destinazioni di fondi sono vincolate a migliori pratiche ambientali. Sta guadagnando terreno l’idea che lo sfruttamento intensivo, anche estrattivo, costa alla collettività e va ad annullare i progressi misurati con il Pil (Prodotto interno lordo). La ricchezza che vi si genera premia pochi a svantaggio di molti.

Libano
Un Paese sull'orlo del collasso salvato dai suoi cittadini
Un Paese sull'orlo del collasso salvato dai suoi cittadini

Chi si trovasse a passare per il Libano di questi tempi non potrebbe non manifestare non poche perplessità a proposito di una società che appare contradditoria, in ogni caso unica al mondo. Che Giovanni Paolo II l’abbia chiamato con un’espressione che sapeva di profezia “un messaggio”, sembra più che mai una realtà. Il Libano è un messaggio, più che uno Stato

Proteste
Quei cubani cattolici che dagli Usa pregano per i giovani che si ribellano
Quei cubani cattolici che dagli Usa pregano per i giovani che si ribellano

Da quando le proteste sono cominciate si ritrovano online da Tampa, Orlando, e da altre città della Florida, ma anche da Atlanta in Georgia e da New York; ogni sera alle nove. Pregano per Cuba, pregano per la loro terra e per gli amici e i parenti scesi in piazza a protestare per la fame, per la sete di libertà, per quel mondo che internet ha avuto la capacità di mostrare diverso dalla narrativa del governo.

Olimpiadi di Tokyo
Bosio: "Saranno i Giochi della resilienza"

Dopo un anno di attesa, tra defezioni e focolai di Covid-19, tutto è pronto a Tokyo per l’inaugurazione dei Giochi giapponesi in programma allo Stadio Olimpico venerdì 23 luglio. Le speranze azzurre sono tutte nei nostri 384 atleti in gara in 36 discipline. Ne abbiamo parlato con il presidente del Csi, il Centro Sportivo italiano, Vittorio Bosio.