Quotidiano

Palestina
Nove morti in un raid israeliano. Odeh: “Interrompere sterminio”
Nove morti in un raid israeliano. Odeh: “Interrompere sterminio”

Sono nove i morti palestinesi, tra cui una donna anziana, e oltre venti i feriti, in un raid che l’esercito israeliano ha condotto oggi nel campo profughi di Jenin, nella Cisgiordania settentrionale. Un’operazione antiterrorismo, l’ha definita Israele, contro una cellula della Jihad islamica (Pij). Secondo la ricostruzione israeliana “i ricercati, per evitare l’arresto, hanno aperto il fuoco rimanendo uccisi”.

R.D. Congo
Le richieste di pace di 107 organizzazioni e una lettera al Papa

A pochi giorni dalla visita apostolica di Papa Francesco nella Repubblica democratica del Congo e in Sud Sudan, 107 organizzazioni della società civile italiana chiedono di riportare l’attenzione sul conflitto nell’Est del Paese che dura da 30 anni, sulle cause e le responsabilità: lo sfruttamento delle risorse minerarie per la tecnologia e gli interessi economici di multinazionali dell’Occidente, Europa compresa. Con tappe precise per la pace, come già indicato nel Rapporto Mapping dell’Onu.

Politica
Baturi: “Interlocuzione col governo, a cominciare dalla povertà”
Baturi: “Interlocuzione col governo, a cominciare dalla povertà”

“C’è un’interlocuzione con questo governo, come con tutti i governi”. A confermarlo ai giornalisti è stato mons. Giuseppe Baturi, segretario generale della Cei, nella conferenza stampa a chiusura del Consiglio permanente dei vescovi italiani, che si è chiuso oggi a Roma. “Abbiamo espresso gli auguri al nuovo governo e dato la nostra disponibilità a tutto campo”, ha reso noto il vescovo: “sono aperti diversi tavoli di interlocuzione: sulla povertà, per individuare misure di contenimento di una situazione che sembra aggravarsi, sulla formazione, sull’educazione e la scuola”.

Consiglio permanente
Cei: la Chiesa come “minoranza creativa” ed “esperienza di popolo”
Cei: la Chiesa come “minoranza creativa” ed “esperienza di popolo”

La riflessione sulla Chiesa quale “minoranza creativa” ed esperienza di popolo, dunque di comunità, ha dato inizio ai lavori della sessione invernale del Consiglio episcopale permanente, svoltasi dal 23 al 25 gennaio a Roma, sotto la guida del cardinale presidente Zuppi. I vescovi hanno rilevato che “occorre rispondere alle istanze del tempo presente con creatività e con un impegno rinnovato di presenza nella società, senza paura di esprimersi, ma mostrando unità e favorendo la discussione sui temi cruciali per la vita delle persone, ispirati unicamente dal Vangelo”.

Ecumenismo
Papa: "Opporsi alla guerra, alla violenza e all’ingiustizia”

“Ci sono ancora coloro che ritengono di sentirsi incoraggiati o almeno autorizzati dalla loro fede a sostenere varie forme di nazionalismo chiuso e violento, atteggiamenti xenofobi, disprezzo e persino maltrattamenti verso coloro che sono diversi”. A denunciarlo è stato il Papa, nell’omelia dei Vespri celebrati nella basilica di San Paolo fuori le Mura, a conclusione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani.

 

UDIENZA “Pregare per la pace definitiva in Ucraina”

Insetti a tavola
Mazzoni: “Ci sono aspetti tecnici e legislativi ancora da considerare"

L’Europa apre le porte delle nostre cucine a grilli e larve di vermi. La notizia può sorprendere ma sono anni in realtà che la ricerca e l’industria stanno lavorando per trarre vantaggi per l’economia globale e per l’ambiente da alcune specie. Per quanto riguarda l’alimentazione, dal 24 gennaio è possibile acquistare nei Paesi dell’Unione la farina parzialmente sgrassata di Acheta domesticus, vale a dire il grillo domestico. Per Emanuele Mazzoni, entomologo presso il Dipartimento di scienze e produzioni vegetali sostenibili dell’Università Cattolica Sacro Cuore, “la ricerca e alcune applicazioni industriali stanno precorrendo i tempi” e la legislazione dovrà adeguarsi.

Giornata mondiale comunicazioni sociali
Corrado:
Corrado: "La persona è riferimento, no al linguaggio conflittuale"

“Dobbiamo ripartire dalle fondamenta. Ogni azione comunicativa ha in sé una dinamicità propria che si esprime nello spazio e nel tempo, connettendo storie, tessendo trame di comprensione, aumentando conoscenze, rafforzando legami… Il punto di riferimento è sempre la persona che, nella comunicazione, è coinvolta in modo profondo”. Parla Vincenzo Corrado, direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei.

Per fare buon giornalismo, bisogna essere uomini o donne buoni
Paolo Ruffini

C’è una beatitudine che spiega bene il Messaggio di Papa Francesco per questa Giornata mondiale delle comunicazioni. Che ci dice – con le parole di Gesù – perché non basta andare, non basta vedere, non basta ascoltare; se non lo facciamo con il cuore in mano. “Beati i puri di cuore perché vedranno Dio”. In un tempo smaliziato, che esalta la durezza come mezzo per scalfire la verità, il Papa ci dice che la via è un’altra; se davvero vogliamo capire. Ed è una via semplice. Che nella società della tecnica non ha nulla a che fare con la tecnica. Che nella società dell’apparenza non ha nulla a che fare con la forma, perché ha a che fare con la sostanza. Solo i puri di cuore possono vedere la verità nell’amore in cui tutto sussiste. Solo chi ama bene può dire bene

È necessario che il nostro cuore “parli”
Massimiliano Padula

Un invito a comunicare con un cuore cordiale e, nello stesso tempo, importanti riferimenti teologico-magisteriali come quelli al Papa emerito recentemente tornato al Padre e a San Francesco di Sales, patrono dei comunicatori. Sono alcune delle direttrici che meglio contraddistinguono il Messaggio di Papa Francesco per 57ma Giornata mondiale comunicazioni sociali, diffuso dalla sala stampa della Santa Sede come di consueto oggi 24 gennaio, nella memoria di San Francesco di Sales.
Il documento sembra completare la personale trilogia del Papa che indaga il nesso tra comunicazione e cuore. Perché dopo che “va e che vede” (Messaggio del 2021) e dopo che “ascolta” (Messaggio del 2022), è necessario che il nostro cuore “parli”, ovvero sia capace di “entrare nella dinamica del dialogo e della condivisione, che è appunto quella del comunicare cordialmente”.

Consiglio permanente
Zuppi: “Collaborazione unica con le istituzioni verso il futuro”

“Grandi e impegnative sfide per il bene dell’Italia aspettano il nuovo Governo, cui rinnovo i migliori auguri, assicurando che la Chiesa, in spirito di cooperazione, continuerà il suo impegno per l’intera comunità italiana, per i più deboli, per la coesione della società, per l’educazione e il bene comune”. Il card. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Cei, ha dedicato la parte centrale della sua ampia introduzione al Consiglio permanente della Cei alla situazione del Paese, attanagliato in primo luogo dai “morsi della crisi economica in atto”.

Ucraina
Scaglione: “Conflitto inasprito, non c’è prospettiva di trattativa
Scaglione: “Conflitto inasprito, non c’è prospettiva di trattativa"

“Nonostante siano passati 11 mesi, e nessuno prevedeva potesse durare così a lungo, il conflitto non si è smorzato. Mi aspetto che, purtroppo, la guerra prosegua diventando sempre peggio”. Lo afferma il giornalista per anni corrispondente da Mosca. Della riunione di 50 Paesi a Ramstein, osserva, “colpisce il senso di urgenza” e anche l’installazione di sistemi anti-missile sui tetti dei palazzi di Mosca “non è un bel segno”.

Moldavia
Grandi (Unhcr) elogia il supporto e la solidarietà ai rifugiati ucraini
Grandi (Unhcr) elogia il supporto e la solidarietà ai rifugiati ucraini

Soddisfazione è stata espressa oggi da Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, per la decisione del Governo della Moldavia di “attivare la protezione temporanea per i rifugiati in fuga dall’Ucraina”. “Il popolo e il governo moldavi – ha affermato Grandi in visita in Moldavia – hanno dimostrato una notevole solidarietà nei confronti dei rifugiati sin dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, quasi un anno fa”.

Myanmar
Leader religiosi:
Leader religiosi: "Lasciamo che tutte le armi tacciano"

“È la nostra supplica appassionata a tutte le parti interessate in Myanmar, come leader di varie tradizioni di fede: abbiamo sofferto abbastanza come popolo. Lasciamo che tutte le armi tacciano, incontriamoci come fratelli e sorelle e cominciano il sacro pellegrinaggio di pace”. È l’appello urgente che “a nome di tutti i leader religiosi” del Myanmar il card. Bo, e i vescovi cattolici, mons. Tin Win e mons. Basilio Athai rivolgono alla Nazione.

Perù
Vescovi:
Vescovi: "Serve un cambio di rotto, vogliamo la pace"

“Come vescovi offriamo ancora una volta il nostro servizio per mediare e costruire ponti di incontro. La Chiesa deve essere veramente solidale con l’intera umanità e la sua storia”. La Conferenza episcopale peruviana mette in campo la propria disponibilità per dare un contributo alla soluzione della crisi politica e sociale del Paese, di fronte alle proteste delle ultime settimane e alle violenze che hanno provocato la morte di oltre cinquanta persone.

Cinema e tv
'Call My Agent - Italia' e 'Everything Everywhere All at Once'

La serie diretta da Luca Ribuoli e scritta da Lisa Nur Sultan, targata Palomar e Sky Studios, è l’adattamento del cult francese “Dix pour cent”. Torna invece nuovamente in sala con I Wonder Pictures il film “Everything Everywhere All at Once” firmato dal duo Daniels, che si gioca tra commedia e dramma sulle rotte del fantastico lungo la traiettoria tracciata da “Matrix”

Gmg Lisbona/1
Papa:
Papa: "Non costruite un muro davanti alla vostra vita"

“Ci stiamo avvicinando, anche se manca ancora qualche mese, alla Giornata mondiale della gioventù, e ci sono già 400 mila giovani iscritti”. Comincia così il videomessaggio – in spagnolo – del Papa ai giovani che si preparano alla Giornata mondiale della gioventù di Lisbona 2023. “Sono sorpreso e felice che vengano così tanti giovani, perché hanno bisogno di partecipare”.

Holy Land Coordination
Vescovi:
Vescovi: "Pregare e difendere le comunità cristiane"

Una Chiesa generosa nell’accoglienza dei rifugiati in fuga dalla guerra, attenta nella cura e integrazione dei disabili, scuole cristiane “luoghi di fioritura umana” e comunità ecclesiali vive con giovani “impegnati ad arricchire la società”. È il quadro della Chiesa cattolica giordana dipinto dai vescovi dell’Holy Land Coordination nel loro comunicato finale diffuso oggi ad Amman al termine del loro pellegrinaggio annuale di solidarietà che quest’anno li ha portati nel Regno Hashemita.

Ucraina, incidente di Brovary
Parroco:
Parroco: "Abbiamo aiutato a cercare i bambini in fuga"

Il racconto drammatico al Sir di padre Roman Laba, parroco della chiesa della Vergine Maria del Perpetuo Soccorso che si trova a soli 200 metri dal luogo in cui ieri mattina un elicottero si è schiantato sopra un asilo causando la morte di 14 persone tra cui un bambino e di tutto lo “staff” dirigenziale del Ministero degli Affari interni. “Abbiamo sentito un rumore forte e ci siamo immediatamente recati sul posto ed abbiamo capito che era caduto un elicottero sopra un asilo”.

Reddito di cittadinanza
De Capite:
De Capite: "Lavoriamo a un pacchetto di proposte da sottoporre al Governo"

Nonostante dal 2016 al 2020 una famiglia su 4 in Italia abbia ricevuto un aiuto economico e il nostro Paese abbia da tempo una misura di reddito minimo per sostenere le persone in difficoltà, la povertà non accenna a diminuire: sono 5 milioni le persone in povertà assoluta, ossia chi non ha nemmeno il necessario per vivere decentemente. Intervista alla sociologa di Caritas Nunzia De Capite per fare il punto sul dibattuto Reddito di cittadinanza.

Mezzogiorno
A cento anni dal discorso di Sturzo una questione tutt’ora irrisolta

A oggi, i livelli più alti di povertà si registrano proprio in queste aree della penisola; generando inevitabilmente – come ebbe da dire in modo profetico don Luigi Sturzo, il 18 gennaio 1923 a Napoli, in occasione del quarto anniversario della fondazione del Partito Popolare Italiano – una “penosa via crucis”, tanto per coloro che sono costretti ad emigrare in cerca di un presente da vivere, quanto per l’economia dello stesso territorio.

Nigeria e Nord Kivu
Card. Zuppi: "Dolore per padre Achi, l’Africa ha bisogno di pace"

“Le notizie di violenza e morte che, ancora una volta, giungono dalla Nigeria confermano una situazione tragica, dove la vita umana sembra non avere valore”. È quanto dichiara l’arcivescovo di Bologna e presidente della Cei, dopo l’attacco di ieri alla casa parrocchiale della chiesa cattolica di San Pietro e Paolo, a Kafin-Koro, con l’uccisione di padre Isaac Achi e il ferimento di padre Collins Chimuanya Omeh. Un pensiero anche per il gravissimo attentato a una comunità pentecostale di Kasindi, nel tribolato Nord Kivu, nella Repubblica Democratica del Congo.

Missile su palazzo a Dnipro
Città scossa, non piegata. Tre giorni di lutto e preghiere in tutte le chiese
Città scossa, non piegata. Tre giorni di lutto e preghiere in tutte le chiese

Il racconto di un salesiano di Dnipro dove sabato un missile russo ha colpito un grande condominio provocando morti e feriti. “Nessuno si aspettata un attacco così grande su un obiettivo civile”. “I soccorritori stanno ancora scavando. Hanno trovato, secondo me, solo il 50% delle persone che abitavano nel condominio e temo che troveremo ancora morti sotto le macerie. Non sappiamo se si può salvare ancora qualcuno con sto freddo”.

Vescovi Usa e Ue in visita
Appello dalla Giordania: “Scuole cristiane antidoto all’estremismo”
Appello dalla Giordania: “Scuole cristiane antidoto all’estremismo”

Domenica di visite e di solidarietà dei vescovi dell’Holy Land Coordination (Hlc), a diverse parrocchie giordane di Amman e dei dintorni. I presuli hanno incontrato le comunità ecclesiali locali e ascoltato le voci dei fedeli. Sono emerse sfide come la crisi sociali e le tensioni regionali, l’esodo dei cristiani, la paura dell’integralismo islamico. Il commento di mons. Anselmi, delegato della Cei all’Hlc 2023.

Assalto in Brasile
Vescovi: "Atti anticostituzionali, la Chiesa educhi alla cittadinanza"

“Misure preventive avrebbero potuto evitare la depredazione dei beni pubblici, soprattutto quelli che costituiscono il patrimonio artistico nazionale e che erano conservati negli edifici invasi. Ci auguriamo, ora, che i poteri della Repubblica possano agire rapidamente per dissipare gli atti antidemocratici in corso e punire i responsabili”. All’indomani dell’assalto alle istituzioni parla il presidente della Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile, dom Walmor Oliveira de Azevedo.

Instagram
Dalle Diocesi
Chiesa
Cultura
Politica & Società
Esteri

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.