Quotidiano

Elezioni politiche
Affermazione di FdI, ma mai così alto è stato l’astensionismo

Nel turno elettorale di domenica 25 settembre è andato alle urne il 63,91% degli aventi diritto. In altre parole più di un elettore su tre non ha votato. Il partito guidato da Giorgia Meloni ottiene il 26,4% rispetto all’8,79% della Lega e all’8,11% di Forza Italia, con Noi Moderati allo 0,91% (dati relativi alla Camera quando mancano poche sezioni da scrutinare). Un esito che riconfigura profondamente gli equilibri della coalizione, tanto che non pochi commentatori osservano che bisognerebbe parlare di destra-centro e non di centro-destra.

Economia indebitata
Sciarrone: “Affrontare subito il rischio usura”
Sciarrone: “Affrontare subito il rischio usura”

Per la  direttrice dell’Osservatorio sul debito privato e prorettrice dell’Università Cattolica, “in questo periodo ci vuole attenzione a erogare nuovo credito in modo oculato e sostenibile. Ma è anche fondamentale aiutare chi è già indebitato e incorre in un peggioramento della propria situazione a gestire le nuove difficoltà: bisogna educare a usare bene gli strumenti anche normativi che già esistono e riguardano la gestione del sovraindebitamento”.

Dopo le elezioni
Il nuovo Governo metta al centro la natalità

Lo scorso anno sono morte 709.035 persone, ma ne sono nate appena 399.431. Scherzando e ridendo abbiamo perso una città come Bari. L’anno prima, in un silenzio ancora più assordante, complice il Covid, il saldo morti/nati era stato di circa -350mila persone. Una città come Firenze. Nei giorni scorsi sono usciti alcuni dati Istat ancora più sconfortanti per quanto riguarda questo 2022. Si prevede, infatti, che avremo appena 385.000 nuovi nati. Un crollo ulteriore.

Congresso eucaristico nazionale / 1
Papa Francesco:
Papa Francesco: "Vergogniamoci per lotta tra ricchi e poveri"

Papa Francesco, nello stadio di Matera, ha messo in guardia dall'”asfissia del nostro piccolo io” e dalla “religione dell’avere e dell’apparire”. “Il nostro futuro dipende da questa vita presente: se scaviamo adesso un abisso con i fratelli, ci scaviamo la fossa per il dopo”. “Sogniamo una Chiesa eucaristica”. “Per l’Italia più nascite, più figli”, l’auspicio dell’Angelus.

Cristiana Dobner
Il Pane eucaristico è la nostra manna per sempre
Cristiana Dobner

Solo quando il pane viene spezzato diventa il Pane, solo quando ci lasciamo spezzare aprendoci all’accoglienza, al servizio degli altri e così vengono spezzate quelle nostre radicatissime fibre di egoismo che ci abitano, solo allora può germinare la pace, quella vera e non si insinua quel silente clima che prelude alla guerra, alla divisione, alla sopraffazione che poi sfocia, irrimediabilmente, in un conflitto che mira solo a conquistare e ad uccidere.

Guerra in Ucraina
Politi: “Le parti sono a un punto di crisi, o si supera o si collassa"

Nel giro di una manciata di giorni, una serie di avvenimenti segna una fase importante del conflitto, come il presidente Putin che annuncia alla Nazione di voler mobilitare parzialmente le riserve e i filo-russi che indicono un referendum per l’annessione di quattro regioni ucraine. Per Alessandro Politi, direttore del NATO Defense College Foundation, siamo di fronte a un momento di crisi che non andrebbe accompagnato da manifestazioni di tifo.

 

PEZZI “Trovare via di uscita che non faccia sentire nessuno sconfitto”

Elezioni
Cei: "L’Italia ha bisogno di responsabilità e partecipazione"

“Vicini e solidali con chi soffre ed è in cerca di risposte ai tanti problemi quotidiani, rivolgiamo un appello agli elettori, ai giovani, a chi ha perso fiducia nelle Istituzioni e agli stessi rappresentanti che saranno eletti al Parlamento”. Lo scrivono i vescovi italiani in un appello alle donne e agli uomini del nostro Paese firmato dal Consiglio permanente della Cei, riunito a Matera dal 20 al 22 settembre.

 

ZUPPI Visita ai detenuti della Casa circondariale di Matera

Video choc migranti in mare
Soufi: "La madre di Hudaifa ha affidato il corpo del figlio al mare"

“La madre di Hudaifa sente che il suo bambino di due anni diventa sempre più freddo. Ad un certo punto si accorge della morte del figlio e tutti prendono consapevolezza del fatto. Questa madre con un cuore di ferro, insomma, lava il corpo del bambino, gli cambia i vestiti sporchi e apre la busta dei vestiti nuovi che avrebbe voluto mettere al figlio una volta arrivati sull’altra sponda del Mediterraneo. Dopo averlo vestito gli mette un profumo addosso e lo affida al mare con le sue mani…” Sono le drammatiche testimonianze dei familiari raccolte e raccontate dall’attivista italo-marocchina Nawal Soufi, chiamata anche “L’angelo dei profughi”.

#Unitineldono
Zuppi: "La Chiesa è casa tua! Vuoi dare una mano?"

Verso la Giornata nazionale del 18 settembre. Il presidente della Cei, intervistato per la rivista “Sovvenire”, riflette sulle caratteristiche che deve avere il sacerdote per l’Italia di oggi e sull’importanza del sostenere i nostri preti con le offerte. E poi ci regala un ricordo della sua prima messa, quando la sua “basilica” era uno scantinato di periferia.

Giornata sostentamento sacerdoti / 1
Monzio Compagnoni:
Monzio Compagnoni: "Arrivare ad avere pochissimo da tutti"

Massimo Monzio Compagnoni, responsabile del Servizio Promozione per il sostegno economico alla Chiesa cattolica, spiega il significato della Giornata nazionale delle offerte per il sostentamento del clero diocesano, in programma domani nelle parrocchie italiane. “Il mio sogno è quello di arrivare ad avere pochissimo da tutti, anziché tanto da qualcuno. Basterebbe solo un gesto per ciascuno all’anno”.

Maltempo
La diocesi di Senigallia è in campo per accogliere gli sfollati

Il “volto” concreto della carità lo si scorge nello spazio in cui sono stati accolti gli sfollati, il Centro pastorale diocesano, come spiega il responsabile don Davide Barazzoni. “Le prime persone sono arrivate la sera stessa della tragedia, quando ancora il Misa non aveva straripato, e continuano tuttora ad arrivare, sotto il coordinamento di Caritas diocesana, Croce Rossa e Protezione civile. Ben 95 persone finora hanno dormito nelle brandine qui allestite, con operatori sempre presenti”.

 

VESCOVI MARCHE “Vicinanza e attenzione a famiglie delle vittime”

PAOLUCCI BEDINI “In attesa di raggiungere la zona”

Dopo il Kazakistan / 1
Lo “spirito di Helsinki”
Lo “spirito di Helsinki”

Non è un caso che in Kazakistan il Papa abbia ricordato un processo fondamentale costruito dalla diplomazia e da una leadership fortemente motivata e desiderosa quantomeno di dialogare. Lo ha fatto quando ha richiamato la necessità di generare un “nuovo spirito di Helsinki”. Evocare Helsinki, cosa sia stato quel processo, cosa abbia rappresentato quell’esperienza è noto non solo agli addetti ai lavori, ma rimane una realtà evidente nell’immagine di un’Europa uscita dalla logica dei blocchi e della contrapposizione.

Dopo il Kazakistan / 2
Marengo: “È stata un’esperienza di Chiesa”
Marengo: “È stata un’esperienza di Chiesa”

“È stata un’esperienza di Chiesa”. Giorgio Marengo, neo cardinale, prefetto apostolico di Ulan Bator in Mongolia commenta così il recente viaggio del Papa cui ha partecipato come rappresentante della chiesa in Mongolia, membro della Conferenza episcopale dell’Asia centrale. Con lui, quindici fedeli della sua diocesi, giunti a Nur-Sultan, in Kazakistan, dopo quattro giorni di viaggio. Lo abbiamo raggiunto telefonicamente.

Ritorno in classe
Affinati: “Ragazzi, fate suonare la corda segreta che è in voi”

Oggi riaprono gli istituti di 7 Regioni, dopo l’avvio anticipato, come ogni anno, nella Provincia autonoma di Bolzano (5 settembre). “Tornare in presenza finalmente ci riporta alla vita di classe”, osserva l’insegnante e scrittore romano Eraldo Affinati augurando ai ragazzi di scoprire nel corso dell’anno passioni da coltivare e sogni da realizzare: “In tutte le persone esiste una corda segreta da raggiungere e far suonare”. L’auspicio, infine di una scuola “minoritaria rispetto all’andazzo generale” e in grado di essere essenziale “luogo etico di riferimento”.

Giornata internazionale per la prevenzione / 1
Suicidio. Quei momenti oscuri che interrogano la fede
Suicidio. Quei momenti oscuri che interrogano la fede

“Se guardiamo la vita di ognuno è molto facile che ci siano dei momenti difficili e oscuri. La tentazione della fuga dalla vita riguarda molte persone. La Chiesa deve riuscire ad esprimere il volto misericordioso di Dio anche in questi momenti di miseria”. A dirlo è don Giuseppe Pellizzaro, presbitero della Diocesi di Vicenza, teologo e docente di teologia morale, autore della voce “suicidio” nel “Nuovo dizionario di teologia morale”

Giornata internazionale per la prevenzione / 2
Suicidio. Pompili (psichiatra): “Cogliere segnali di sofferenza
Suicidio. Pompili (psichiatra): “Cogliere segnali di sofferenza"

Oggi, Giornata internazionale per la prevenzione del suicidio, Telefono Amico Italia rivela segnalazioni totali cresciute del 55% rispetto al 2020. Ed è allarme per gli under 25. “Occorre insegnare ai giovani a capire chi può avere bisogno d’aiuto”, spiega lo psichiatra, ma è necessaria una strategia nazionale di prevenzione. I consigli dell’esperto per riconoscere i soggetti a rischio.

Congresso leader religioni tradizionali
Dell’Oro:
Dell’Oro: "Mi addolora la mancata partecipazione del Patriarca Kirill"

“Non è il numero che conta davanti a Dio. Andremo lì con un cuore spalancato e pieno di attesa per quello che il Papa durante l’omelia della messa ci dirà”. Con questo “spirito” la piccola comunità cattolica del Kazakistan attende in queste ore di vigilia l’arrivo del Papa a Nur Sultan. A raccontarlo è il vescovo di Karaganda, mons. Adelio Dell’Oro.

Regno Unito
Carlo III: "Mi impegno a servirvi con lealtà, rispetto e amore"

Re Carlo III ha riempito il vuoto lasciato dalla mamma sovrana rifacendo le stesse promesse anche per quanto riguarda la dimensione religiosa e spirituale. Allontanandosi dalla polemica che aveva scatenato nel 1994, quando aveva detto di voler essere difensore di tutte le fedi e non soltanto di quella anglicana, il sovrano ha rinnovato l’impegno della mamma per la promozione della “Chiesa d’Inghilterra”.

Venezia79
"Chiara” di Nicchiarelli racconta la radicalità e attualità della Santa di Assisi

Ultimo giorno di proiezioni a Venezia79. Sessant’anni dopo “Francesco d’Assisi” (1966) di Liliana Cavani, Susanna Nicchiarelli realizza “Chiara”, attento e acuto ritratto della Santa lontano dal facile agiografico. La regista attraverso la sua vibrante carica narrativa, il suo sguardo rock, ci propone la figura di Chiara come donna luminosa e libera, una libertà schiusa dall’incontro con la fede. Una donna soprattutto radicale: una “femminista” anzitempo. In gara per il Leone d’oro c’è anche Jafar Panahi con “Khers nist” (in Italia “Gli orsi non esistono”), film da lui diretto, scritto e interpretato. L’autore, però, non è al Lido perché ingiustamente incarcerato in Iran dallo scorso luglio.

Missionaria uccisa in Mozambico / 1
Card. Zuppi:
Card. Zuppi: "Suo sacrificio sia seme di pace e di riconciliazione"

“Dopo suor Luisa Dell’Orto, Piccola sorella del Vangelo di Charles de Foucauld, morta il 25 giugno ad Haiti, piangiamo per un’altra sorella che con semplicità, dedizione e nel silenzio ha offerto la vita per amore del Vangelo”. Lo dichiara il card. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Cei, dopo aver appreso la notizia dell’uccisione di suor Maria De Coppi.

Anziani non autosufficienti
Pagniello: “Approvare legge delega per la riforma dell’assistenza”

“Approvare entro questa legislatura la legge delega per la riforma dell’assistenza agli anziani non autosufficienti. Ma non c’è bisogno di una legge delega qualunque, bisogna tenere la barra sull’impalcatura che abbiamo condiviso dopo averla meticolosamente articolata”. È l’invito di don Marco Pagniello, direttore di Caritas italiana, in apertura del seminario a Roma organizzato da Caritas italiana e Acli sulla riforma dell’assistenza agli anziani non autosufficienti.

Alluvioni in Pakistan / 1
Vescovi:
Vescovi: "La vera emergenza sarà dopo"

Il Paese è travolto dalle terribili alluvioni di questi giorni. Il Sir ha intervistato il presidente della Conferenza episcopale pakistana, mons. Joseph Arshad, vescovo di Islamabad-Rawalpindi, che racconta la situazione di emergenza: “Ci stiamo organizzando per far fronte al presente, ma soprattutto per sostenere il dopo alluvione che sarà ancora più duro da superare. In tutto sono 30 milioni di persone che sono state colpite da questo disastro ecologico”.

Alluvioni in Pakistan / 2
Caritas in prima linea per gli aiuti di emergenza a 13.000 famiglie
Caritas in prima linea per gli aiuti di emergenza a 13.000 famiglie

In seguito alle forti piogge monsoniche che si sono acuite la scorsa settimana ora è sott’acqua un terzo del Pakistan, con milioni di persone che hanno bisogno di aiuti umanitari. L’appello alla rete internazionale delle Caritas è di 1 milione e mezzo di euro ma aumenterà nei prossimi giorni per far fronte ai tanti bisogni, in continua crescita. Ce ne parla Massimo Pallottino, responsabile dell’ufficio Asia e Oceania di Caritas italiana.

The Economy of Francesco
Sorrentino:
Sorrentino: "Sogno che dialoghino con i grandi della terra"

“Nessuno oggi dubita che l’economia mondiale abbia bisogno di un rinnovamento”. È questa l’idea attorno a cui è nato l’evento “The economy of Francesco”, voluto dal Papa, che sarà presente nella giornata conclusiva, e in programma ad Assisi dal 22 al 24 settembre. A renderlo noto è stato mons. Domenico Sorrentino, vescovo di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino e di Foligno e presidente del Comitato organizzatore.

Ucraina
Cofano:
Cofano: "Non siano le logiche belliche a governare il destino"

Si è conclusa il 3 settembre la seconda carovana della pace che, sotto l’egida della Rete StopTheWarNow, ha portato prima a Odessa e poi a Mykolaiv 50 volontari italiani ed una decina di tonnellate aiuti umanitari. Questa volta, l’iniziativa di solidarietà e pace si è spinta fino a pochi chilometri dal fronte di Kherson raggiungendo i volontari della Comunità Papa Giovanni XXIII che da tre mesi hanno scelto di vivere a Mykolaiv.

Cile
La Costituzione non cambia: bocciato il nuovo testo
La Costituzione non cambia: bocciato il nuovo testo

Il Cile non cambia Costituzione. Il clamoroso esito del plebiscito di ieri (previsto dai sondaggi ma non certo in questa misura) ha sancito che sarà necessario cercare nel Paese un nuovo e ben più ampio consenso per mandare “in soffitta” la Carta Costituzionale del 1980, che nel suo impianto iniziale (pur con numerose modifiche intercorse) risale ancora ai tempi del generale Augusto Pinochet. La posizione della Chiesa.

Beatificazione Albino Luciani
Stella: "Giovanni Paolo I è un grande dono per la Chiesa"

“L’attualità del suo messaggio sta nel mostrare a tutti una santità serena, gioiosa ed umile che diventa attraente per il popolo cristiano proprio perché concreta e autentica. Una santità accessibile a tutti e alla portata di tutti, che piace e rasserena il cuore”. Descrive così, il cardinale Beniamino Stella, prefetto emerito della Congregazione per il Clero, il senso e il cuore della vita del nuovo beato Albino Luciani.

Guida alla scheda elettorale
Per destreggiarsi tra liste, coalizioni e candidati
Per destreggiarsi tra liste, coalizioni e candidati

Il 25 settembre si vota secondo la legge elettorale approvata nel 2017 e nota alle cronache come legge Rosato o Rosatellum dal nome del suo relatore di allora. È la stessa legge con cui si è votato nel 2018. Rispetto alle precedenti elezioni politiche, tuttavia, sono intervenute due novità a livello costituzionale: la riduzione del numero dei parlamentari e l’allargamento a tutti i maggiorenni del voto per il Senato (prima sussisteva il limite di 25 anni).

Verso le elezioni
Riggio:
Riggio: "Abbiamo bisogno di un voto che sia per costruire

Manca un mese al voto per le elezioni politiche. Le liste sono state presentate e la campagna elettorale è entrata nel vivo. Cosa ci si può attendere nelle prossime settimane, quali sono le questioni centrali per il futuro del Paese, cosa gli elettori possono fare per incidere sulle scelte. Il settimanale “La voce dei Berici” lo ha chiesto a p. Giuseppe Riggio, direttore della rivista dei gesuiti Aggiornamenti sociali.

Sinodo 2021-2023
Cei: online la Sintesi nazionale della fase diocesana

Il documento offre “una panoramica del primo anno di Cammino sinodale, che fino al 2025 sarà strutturato in tre momenti: fase narrativa (2021-2022 e 2022-2023); fase sapienziale (2023-2024); fase profetica (2025)” e, nella parte centrale, presenta i dieci “nuclei” attorno a cui sono state organizzate le riflessioni emerse dalle sintesi diocesane: ascoltare, accogliere, relazioni, celebrare, comunicazione, condividere, dialogo, casa, passaggi di vita e metodo.

Instagram
Dalle Diocesi
Chiesa
Cultura
Politica & Società
Esteri

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.