Quotidiano

Diego Armando Maradona
Il teologo Fernández: "Non ha mai negato la fede dei semplici"

Tutta l’Argentina abbraccia e piange il suo mito, il calciatore Diego Armando Maradona, morto a ieri a 60 anni per un attacco cardiaco nella sua abitazione di Tigre. Mentre il Governo ha proclamato tre giorni di lutto nazionale, si moltiplicano le reazioni, i messaggi e le preghiere. Come ha trovato conferma il Sir, nelle dichiarazioni a caldo raccolte in ambito ecclesiale e nei quartieri popolari della periferia “bonaerense”, nelle villas di cui el pibe de oro è stato figlio, a partire da Villa Fiorito, il suo quartiere natale.

Etiopia
Missionari:
Missionari: "Nord in trappola tra guerra, Covid e locuste"

Missionari italiani e keniani raccontano la tragica situazione in cui versa il Paese del Corno, stretto nella morsa del conflitto nel Tigray, del coronavirus e dell’invasione delle locuste che portano la carestia. Il governo di Abiy Ahmed, Nobel per la pace 2019, non riesce a risollevare la nazione. La popolazione è stremata dalla povertà. E per far fronte alla pandemia manca un sistema sanitario adeguato.

Udienza
Papa Francesco: "La Chiesa non è un mercato o un partito politico"

“La Chiesa non è un mercato o un partito politico”. Lo ha ribadito il Papa, nella catechesi dell’udienza di oggi, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca privata del Palazzo apostolico e dedicato alla preghiera della Chiesa nascente. “L’ascolto dell’insegnamento degli apostoli, la custodia della comunione reciproca, la frazione del pane e la preghiera”. Sono queste le “quattro caratteristiche essenziali della vita ecclesiale”, che il Papa ha declinato a più riprese.

Per una vera uguaglianza è necessario fondare l'educazione sul rispetto
Cristiana Dobner

Se si è seguita qualche donna che abbia subito violenza, da quella sessuale a quella discriminatoria sul posto di lavoro, o semplicemente psicologica, si è toccata con mano la devastazione, l’angoscia e il dolore. Passi culturali, conoscenze psicanalitiche e psicologiche non sembrano, malgrado l’importanza essenziale, aver portato chiarezza, soprattutto nel prevenire, quindi nell’educare. Purtroppo dati e constatazioni sono evidenti. Quanto manca è altro: entrare nell’animo del violento, di chi vuole sopraffare. Scavarne le ragioni, trovarne le radici e volerle estirpare. Se sono caduti alcuni tabù di relazione e di convivenza, c’è da chiedersi da quali altri siano stato sostituiti, visto l’indice sempre crescente della violenza. Non conta la spigliatezza, la capacità femminile di agire nel sociale, nel coprire posti dirigenziali e politici di rilievo se, di pari passo, lo sguardo che, uomo e donna si trasmettono, svela solo possesso invece di grata amicizia e piena comprensione.

In ricordo di don Roberto Malgesini
Un dormitorio per riparare dal freddo chi non ha una casa

Si apre a Como il dormitorio invernale per i senza fissa dimora. Nel ricordo di don Roberto Malgesini, il sacerdote ucciso la mattina del 15 settembre scorso, da uno dei tanti “fratelli” che quotidianamente aiutava. La porta d’ingresso della nuova struttura è a pochi passi dal luogo dell’aggressione. Un angolo ancora oggi adornato di fiori, sempre freschi e curati, meta incessante di preghiera e visite da parte di quanti l’hanno conosciuto e hanno condiviso con lui il suo impegno a favore dei più poveri. La struttura di San Rocco è uno dei due dormitori temporanei allestiti nella città di Como per questo inverno, con una disponibilità di circa sessanta posti che vanno ad aggiungersi a quelli dei dormitori aperti tutto l’anno.

The Economy of Francesco / 1
Bruni:
Bruni: "I giovani sanno avviare processi e non occupare spazi"

“Sognatori ad occhi aperti, con la loro tipica nota che è la positività”. Così Luigino Bruni descrive i protagonisti di The Economy of Francesco, che si è concluso con il videomessaggio di Papa Francesco. “È stato un evento generativo, senza padroni né appartenenze”, spiega: “I giovani sono come le trote, sentono subito se c’è acqua pulita”.  “Se c’è un segnale chiaro che viene dalla pandemia è che l’economia va ripensata”, e i giovani “sanno avviare processi e non occupare spazi”.  Alla politica il compito di ascoltarli.

The Economy of Francesco / 2
L’impegno per gli altri, subito e concreto: 5 giovani guardano avanti
L’impegno per gli altri, subito e concreto: 5 giovani guardano avanti

Impegno ed entusiasmo, consapevolezza della necessità di cambiare e delle difficoltà che occorre affrontare per arrivare in fondo ad un percorso che è appena iniziato. E poi una grande responsabilità che nasce dall’avere partecipato ad un evento pressoché unico. Dopo la tre giorni mondiale di The economy of Francesco, i giovani si interrogano, riesaminano quanto fatto e quanto ascoltato e, soprattutto, guardano ai prossimi mesi in vista dell’appuntamento 2021 sempre ad Assisi.

EUROPA
Piano inclusione immigrati della Commissione Ue: 34 milioni le persone nate in un Paese terzo

“L’inclusione per tutti è l’incarnazione dello stile di vita europeo. Le politiche di integrazione e inclusione sono vitali per i nuovi arrivati e per le comunità locali, e contribuiscono a rendere coese le società e a rafforzare le economie”. Margaritis Schinas, vicepresidente della Commissione, responsabile per la “promozione dello stile di vita europeo”, presenta il piano d’azione per l’integrazione e l’inclusione per il periodo 2021-2027.

Messaggio
Cep:
Cep: "L'emergenza richiede senso di responsabilità e unità"

“L’Italia, insieme a molti altri Paesi, sta affrontando grandi limitazioni nella vita ordinaria della popolazione e sperimentando effetti preoccupanti a livello personale, sociale, economico e finanziario. Le Chiese in Italia stanno dando il loro contributo per il bene dei territori, collaborando con tutte le Istituzioni, nella convinzione che l’emergenza richieda senso di responsabilità e di unità”. Lo si legge nel messaggio alle comunità cristiane in tempo di pandemia approvato dal Consiglio episcopale permanente.

Intervista
Borello:
Borello: "Essere testimoni di speranza in questi mesi di infodemia"

Il linguaggio è quello “di una Chiesa materna che sente il dolore dei suoi figli”. Simona Borello, esperta in comunicazione, commenta così il messaggio del Cep in tempo di pandemia. La Bibbia come risorsa per stare accanto alla proprio comunità, pur a distanza, perché “essere con gli altri è già potersi salvare”. Attenzione al rischio del “protagonismo” nelle omelie e nelle messe in streaming.

Rapporto Svimez
Nel post-Covid coniugare coesione territoriale ed equità sociale

Il Paese si trova di fronte all’“occasione irripetibile” di impostare la ricostruzione post-Covid coniugando crescita nazionale, equità sociale e coesione territoriale, con la possibilità di “gestire la transizione orientando i processi economici verso una maggiore sostenibilità intergenerazionale, ambientale e sociale”. Lo afferma il Rapporto Svimez 2020 sull’economia e la società del Mezzogiorno, presentato questo pomeriggio a Roma.

Vaccino antinfluenzale
Maio: “Migliore programmazione e cabina di regia centrale”
Maio: “Migliore programmazione e cabina di regia centrale”

L’attuale sistema delle gare d’acquisto su base regionale non funziona. Servono governance centrale; programmazione – coinvolgendo anche i medici di famiglia –  e acquisto dei vaccini in tempo utile; loro distribuzione equa e razionale alle regioni sulla scorta delle necessità della popolazione. Non ha dubbi la dottoressa Tommasa Maio, responsabile area vaccini della Federazione italiana medici di medicina generale, con la quale abbiamo fatto il punto sulla situazione vaccino antinfluenzale.

Crisi spettacoli
Fazi e La Ginestra:
Fazi e La Ginestra: "Tanti colleghi sono disperati"

Tra i settori più colpiti dall’emergenza sanitaria Covid-19 c’è sicuramente quello del teatro e degli spettacoli itineranti. A maggio, con tutte le riaperture anche i teatri hanno ripreso le proprie attività, molti all’aperto. Ciò ha permesso a molti operatori del settore di “tirare un po’ il fiato” e iniziare a programmare la stagione invernale. Per capirne di più sullo stato attuale del teatro in Italia e su eventuali prospettive future, il Sir ha raggiunto telefonicamente la conduttrice e attrice Beatrice Fazi e l’attore e direttore del teatro “Sette” Michele La Ginestra.

40° anniversario del terremoto
In Irpinia morte e distruzione ma anche tanta solidarietà

Circa 3.000 morti, 9.000 feriti, 300.000 senza tetto: dietro queste cifre altrettante storie interrotte, lacerate, cambiate per sempre con il terremoto che colpì Campania, in particolar modo l’Irpinia, e Basilicata il 23 novembre 1980. I comuni danneggiati furono 280, i paesi rasi al suolo 36. Molte le diocesi coinvolte o quantomeno interessate. L’area colpita misurava 27mila chilometri quadrati, tre volte quella del sisma in Friuli nel 1976. Le parole del Papa all’Angelus di domenica 22 novembre, della Caritas Italiana e di tre vescovi le cui diocesi furono coinvolte nel dramma.

Repam e Chama
Barreto:
Barreto: "Rapporto di complementarietà per l'evangelizzazione"

Con il “cambio della guardia” avvenuto lunedì 9 novembre, può dirsi compiuto per le Chiese della Panamazzonia il processo di “ristrutturazione”, anche dal punto di vista strutturale, frutto del Sinodo di un anno fa. Il cardinale Pedro Barreto, gesuita peruviano, arcivescovo di Huancayo, ha assunto la presidenza della Rete ecclesiale panamazzonica (Repam), mentre il brasiliano João Gutemberg Sampaio, inizia a lavorare da Manaus come segretario esecutivo.

Narcotraffico e violenza
Martín:
Martín: "Abbiamo di fronte un grande compito di evangelizzazione"

“Quando sono arrivato qui, nel 2014, già Rosario era famosa per il narcotraffico e i suoi livelli di insicurezza”, racconta mons. Eduardo Eliseo Martín, arcivescovo della città argentina sul fiume Paraná. La città, che si trova 300 chilometri a nord di Buenos Aires, con oltre un milione di abitanti, è la terza dell’Argentina. Un luogo molto pericoloso, dove si è assistito ad un’escalation di fatti di sangue che, di recente, non hanno risparmiato neppure una bimba di 18 mesi, colpita durante una sparatoria.

Gioco d'azzardo e ragazzi
Capitanucci: "La politica ha fallito, gli adulti siano responsabili"

Dal nuovo rapporto dell’Espad 2019 è emerso che il  32% degli studenti italiani riferisce di aver giocato d’azzardo almeno una volta nel corso dell’anno. Di questi, il 3.9% risulta avere un profilo di gioco a rischio. “I nostri 15-16enni giocano d’azzardo assai più della media dei loro coetanei europei, con una differenza di ben dieci punti percentuali: il 32%, ovvero uno studente italiano su tre, ha giocato d’azzardo nell’ultimo anno; tale dato ci colloca appena dietro agli studenti greci e ciprioti (33%) e al pari degli studenti del Montenegro. Essere al top di questa classifica su 35 Paesi è una maglia nera niente affatto invidiabile”, denuncia la psicologa e psicoterapeuta, presidente onorario di And-Azzardo e Nuove Dipendenze.

Convalescenza al Gemelli
Bassetti negativo al Covid-19

Il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, è risultato negativo al tampone per la ricerca del Covid-19. Lo rende noto la Cei, precisando che la convalescenza del cardinale prosegue al Policlinico Universitario Agostino Gemelli di Roma, dove è ricoverato da giovedì 19 novembre.

Diana Papa
Giornata pro orantibus, le contemplative "fiaccole e fari"
Diana Papa

L’esperienza di fragilità si sta trasformando in risorsa? Tante persone oggi si chiedono dov’è Dio, mentre altri incominciano a invocarlo. Molti, in questo periodo, riscoprono la preghiera, si accorgono della presenza dei monasteri, contattano le fraternità di contemplative, le frequentano, chiedono di pregare con loro o di essere ascoltati. Sentono il bisogno non solo di chiedere la loro intercessione orante, perché il Signore ponga fine alla pandemia, ma sentono la necessità di aprirsi personalmente a Lui. Quando scoprono che la preghiera è relazione, è rapporto d’amore personale e inedito con il Signore, le persone vivono nella profondità dell’esistenza lo svelamento di Dio e, nella relazione con Lui, scoprono il senso della vita.

Regno Unito
Ministero dell'Istruzione: adottate nuove linee guida sul gender
Ministero dell'Istruzione: adottate nuove linee guida sul gender

Nel Regno Unito il gender occupa da anni spazi importanti, come le lezioni di educazione sessuale, sostenendo che tocca a noi, fin da bambini, scegliere una certa identità sessuale. Ma  ora il ministero dell’Istruzione ha pubblicato nuove linee di guida secondo le quali è sbagliato ritenere che un bambino potrebbe appartenere a un sesso diverso soltanto in base ad alcune preferenze da lui o da lei manifestate.

Scuola e Università
Rivoltella:
Rivoltella: "Rendere il digitale ingrediente abituale della didattica"

La Società italiana di ricerca sull’educazione mediale attraverso due webinar ha focalizzato l’attenzione sull’attuale scenario educativo legato al Covid e/o post Covid. Per il suo presidente, “governare l’inatteso si può”, pensando “a tutto ciò che si può fare meglio in ambiente digitale e a tutto quello che non si può fare se non in presenza”; insomma, “non ritenendo presenza e digitale come situazioni sostitutive”.

Proteste
Bielorussia: i giovani si battono per il cambiamento

Dopo 100 giorni di proteste contro la rielezione del presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko avvenuta in seguito al voto del 9 agosto scorso, per altro non riconosciuta dall’Ue e molti altri Paesi, sempre più profughi bielorussi cercano rifugio in Polonia. La maggior parte sono giovani che oltre la frontiera vorrebbero solo “riprendere fiato” e – sfuggendo alle persecuzioni – attendere un cambiamento nel proprio Paese.

Dialogo interreligioso
Rivlin ai capi cristiani: "Libertà di religione e di culto da difendere"

Lo scorso 18 novembre il presidente israeliano Reuven Rivlin ha incontrato, a Gerusalemme, i capi delle denominazioni cristiane, tra cui il patriarca greco-ortodosso di Gerusalemme, Teofilo III e il patriarca latino di Gerusalemme, Pierbattista Pizzaballa. Si è parlato di Covid, del Natale in arrivo e di libertà di religione e di culto. Il commento del Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, presente all’incontro.

EUROPA
Vescovi inglesi:

“Invitiamo chiunque abbia subito abusi a contattarci. Non importa quanto tempo fa questa esperienza sia capitata. Ci impegniamo ad ascoltarli attentamente con cuore e mente aperti e a sostenerli nel loro viaggio di ripresa”. Così i vescovi cattolici di Inghilterra e Galles si sono rivolti alle vittime di abusi chiedendo anche scusa e promettendo loro una migliore struttura di prevenzione.

Giornata mondiale infanzia
Asvis: in Italia un bimbo su tre a rischio di esclusione sociale
Asvis: in Italia un bimbo su tre a rischio di esclusione sociale

Povertà e disuguaglianze tra regioni. Un bambino su tre a rischio esclusione sociale. Una dispersione scolastica che al sud sfiora il 20%. E l’emergenza Covid non ha fatto che acuire le difficoltà. A scattare la fotografia dei minori in Italia è l’Asvis, in occasione dell’odierna Giornata mondiale dell’infanzia, mentre rimane lontano il conseguimento degli obiettivi dell’Agenda 2030.

Alto Adige
Al via questa mattina in tutta la Provincia lo screening di massa

Alle ore 16 (vale a dire a otto ore dall’inizio dello screening che proseguirà fino a domenica 22 novembre nelle postazioni allestite dalla Provincia e fino a martedì 24 novembre nelle farmacie che hanno aderito all’iniziativa) si erano sottoposti al test antigenico rapido 82.970 persone. Di queste 1.256 (1,5% dei testati) – la gran parte delle quali asintomatiche – sono risultate positive.

 

TESTIMONIANZA In fila per prendere coscienza della nostra fragilità

Recovery Plan
Visentini:
Visentini: "Rischiamo l'ecatombe sociale"

Il segretario generale di Etuc-Ces analizza per il Sir la situazione economica del vecchio continente, pesantemente segnata dalla recessione correlata alla pandemia da coronavirus. “Vi sono migliaia di imprese coinvolte nella crisi, decine di milioni di persone sospese dal lavoro che non sanno quando potranno riprendere l’attività”.

Una Manovra protettiva in attesa del vaccino
Paolo Zucca

Come accade ogni anno molte categorie hanno definito inadeguati gli stanziamenti previsti. Imprese e sindacati lamentano l’assenza di un progetto espansivo per l’economia. Si profila anche qualche sciopero. Dei 38 miliardi di interventi previsti (ma ne serviranno altri di scostamento vista la caduta economica di questi mesi) alla sanità ne arriveranno almeno 6, per il rafforzamento delle strutture e del personale e per l’acquisto di vaccini (400 milioni). Altri 2 miliardi andranno al Fondo per la ristrutturazione dell’edilizia sanitaria e case di riposo, per ricostituire parte di quel tessuto di base che è andato distrutto e che invece ha fatto la differenza nel contenimento del contagio. Sparso in varie voci, circa un quinto delle risorse disponibili verrà destinato alla sanità. L’esecutivo ritiene in questo modo di poter reggere l’impatto del virus senza i fondi del Mes ora in rivisitazione. Il prolungarsi del blocco ai licenziamenti fino al 31 marzo e l’analogo allungamento di tre mesi della Cassa integrazione vengono visti come un’ingessatura all’attività di impresa.

Nagorno-Karabakh
Ferrari: "Non permettiamo un genocidio culturale armeno"

Gli studiosi di cultura armena sono preoccupati per la sorte della millenaria presenza culturale e religiosa del popolo armeno nei territori che secondo l’accordo di pace siglato nei giorni scorsi saranno ceduti all’Azerbaigian. Aldo Ferrari dell’Università Ca’ Foscari: “L’Azerbaigian ha vinto la guerra. Ha quindi ottenuto quello che voleva. Quello che si può e si deve chiedere è di mantenere le promesse”.

49ª Settimana sociale
Instrumentum laboris:
Instrumentum laboris: "la finanza va riportata al suo ruolo sociale"

“La finanza va riportata al suo ruolo sociale attraverso una cornice regolativa europea che ne combatta le tendenze più speculative. Di recente anche all’interno del mondo finanziario si sono registrati i primi segnali del passaggio verso una finanza sostenibile sotto tutti i profili: ambientale, sociale e economico”. È quanto si legge nell’Instrumentum laboris, presentato oggi, della 49a Settimana sociale dei cattolici italiani, che si terrà a Taranto dal 21 al 24 ottobre 2021 sul tema: “Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro e futuro. #tuttoèconnesso”.

EUROPA
Il vicario generale di Minsk convocato ieri in Procura

“Sono tutti mezzi che le autorità usano per fare pressione sulla Chiesa perché la nostra voce è la voce della verità e la verità non piace al nostro governo”. Raggiunto telefonicamente dal Sir, è il vicario generale dell’arcidiocesi di Minsk-Mogilev, mons. Yuri Kasabutsky, a raccontare cosa è successo ieri quando insieme al capo del Dipartimento di informazione sinodale della Chiesa ortodossa bielorussa, padre Sergius Lepine, sono stati convocati dalla Procura generale.

EUROPA
Sassoli:

“Teniamo questa conferenza a pochi giorni da una delle tante, troppe tragedie in mare nel Mediterraneo, tra la Libia e l’Italia. La Ong Open Arms, la sola che con la guardia costiera italiana ogni giorno soccorre persone in quel braccio di mare, ci ha mostrato le immagini di una madre, stremata su un gommone, gridare e implorare i soccorritori di cercare il suo bambino perso in mare”. David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, ha aperto oggi la Conferenza interparlamentare su immigrazione e asilo in Europa.

Messaggio Comece
Crociata:
Crociata: "La crisi sia molla per un ribaltamento positivo"

Mons. Mariano Crociata, vice-presidente della Comece: “Si può temere una deriva di frammentazione collettiva nella lotta egoistica degli uni contro gli altri a tutti i livelli. Si deve però aggiungere che per molti questa crisi è diventata e può diventare la molla per un ribaltamento positivo della situazione”. Ad un patto però: “La solidarietà deve rimanere l’obiettivo e il metodo del progetto dell’Unione, se non si vuole far naufragare l’impresa europea in un passaggio cruciale della sua storia!”.

Instagram
Cesena
fisc Missionari
Qua la distanza sociale è di due metri

I nostri missionari ci scrivono. Padre Tonino Pasolini: “Qua la distanza sociale è di due metri. Con la radio siamo impegnati per gli annunci di servizio pubblico sulla pandemia. Le nostre restrizioni sono simili a quelle che avete voi. Tutte le scuole rimangono chiuse. Tutte le chiese e le moschee sono chiuse. Tutti i confini sono chiusi”, dice il missionario cesenate. Con la radio “Rafforziamo le pratiche sicure. Combattiamo la paura. Soprattutto, combattiamo notizie false e informazioni distorte”.

Dalle Diocesi
Chiesa
Cultura
Politica & Società
Esteri

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.