Quotidiano

Attacco a Rafah
Brignone:
Brignone: "Israele è nel pantano"

Tre giorni dopo che la Corte di Giustizia dell’Aja gli ha intimato di sospendere gli attacchi su Rafah, Israele ha bombardato Tal Al Sultan, zona ovest di Rafah, provocando almeno 45 morti, tra cui molte donne e bambini, e oltre 180 feriti. Delle conseguenze di questo attacco ne abbiamo parlato con Michele Brignone, direttore delle ricerche della Fondazione Oasis.

Verso le elezioni europee
Retinopera: presentato il decalogo per un’Europa dai valori cristiani
Retinopera: presentato il decalogo per un’Europa dai valori cristiani

Presentato questa mattina a Roma, nello spazio Esperienza Europa – David Sassoli, il decalogo realizzato da Retinopera che, in vista delle prossime elezioni per il Parlamento europeo in programma dal 6 al 9 giugno in tutta Europa, in Italia 8 e 9 giugno, vuole dare concretezza ai principi e ai contenuti della Dottrina sociale della Chiesa, sottolineando quanto già attuato dalle associazioni aderenti.

EUROPA
Un commissario Ue per la pace

Nel documento diffuso da Retinopera in vista delle elezioni europee il primo punto è dedicato alla pace e alla risoluzione dei conflitti. La coordinatrice della Campagna ministero della Pace lancia anche la proposta di una figura europea che se ne occupi in prima persona.

Annuncio
Papa: "La prossima Giornata mondiale dei bambini nel 2026"

Ad annunciarlo è stato il Papa, da piazza San Pietro, dopo il monologo di Roberto Benigni, che ha esordito dando un bacio al Santo Padre, a nome delle decine di migliaia di bambini presenti in piazza. “Vi aspettiamo lì”, il congedo di Francesco dai più piccoli.

 

DA GAZA “Grazie per essere con noi!”

DALLO STADIO Il canto di Celin e la domanda di Victor

MISSIONARI In aiuto dei bambini in tutto il mondo

Cinema
La distopia seducente e fracassona di “Furiosa. A Mad Max Saga”

Una seducente distopia visiva, dall’anima fracassona, che accosta suggestioni disturbanti di matrice sociale a una ferocia a briglia sciolta. Al centro della scena non c’è più Max Rockatansky (Mel Gibson, Tom Hardy), l’ex poliziotto guerriero della strada, ma la giovane Furiosa, in un cammino di “formazione” giocato tra sopravvivenza e grammatica della violenza, ai danni della sua dimensione valoriale e morale.

Autonomia differenziata
Cei: “Progetto di legge rischia di minare la solidarietà tra le Regioni”
Cei: “Progetto di legge rischia di minare la solidarietà tra le Regioni”

“Il progetto di legge con cui vengono precisate le condizioni per l’attivazione dell’autonomia differenziata – prevista dall’articolo 116, terzo comma, della Costituzione – rischia di minare le basi di quel vincolo di solidarietà tra le diverse Regioni, che è presidio al principio di unità della Repubblica”. È il monito della Cei, nella nota sull’autonomia differenziata.

Mezzogiorno, tra Pnrr e autonomia differenziata
Petraglia: “Il Sud reagisce se messo nelle condizioni di farlo”
Petraglia: “Il Sud reagisce se messo nelle condizioni di farlo”

“Il divario Nord-Sud è il riflesso di disuguaglianze tra cittadini presenti in un tutto il Paese, ma che al Sud sono più intense e persistenti”. Lo spiega il docente di Economia politica all’Università della Basilicata, che evidenzia come “tra le questioni nazionali che al Sud diventano emergenze c’è l’eccesso di flessibilità nel mercato del lavoro e il lavoro povero”.

Assemblea Cei
Zuppi: “L’autonomia differenziata riguarda tutto il Paese”

Premierato, mafia, corruzione, migrazioni, povertà: sono alcuni temi della conferenza stampa di chiusura dell’ assemblea della Cei affrontati dal card. Zuppi, che ha annunciato un documento della Cei sull’autonomia differenziata e si è soffermato sulle prossime elezioni europee. Tra le nomine: una donna a capo del Servizio nazionale per la tutela dei minori.

 

COMUNITÀ ENERGETICHE RINNOVABILI “Per costruire un futuro sostenibile per tutti”

Turchia
“Rammarico” dei vescovi Ue per nuova chiesa convertita in moschea

“Rammarico” dei vescovi dell’Unione europea per la conversione in moschea della chiesa di San Salvatore a Chora, in Turchia. È “un altro duro colpo al dialogo interreligioso” sostiene la Commissione delle Conferenze episcopali dell’Unione europea (Comece), che si è espressa in merito alla recente attuazione della decisione presa dalle autorità turche di trasformare la Chiesa di San Salvatore a Chora in una moschea.

È troppo sognare che le armi tacciano?
Renato Sacco

Ancora una volta Papa Francesco ci chiede di impegnarci contro le armi, la guerra. Di sognare un mondo diverso. A chi si rivolge? Credo a tutti… Certo, in particolare ai credenti. E lo dobbiamo ammettere: oggi la voce di Papa Francesco rischia di essere una voce sempre più isolata dalla politica, dall’economia e anche un po’ dal modo comune di ragionare, anche all’interno delle comunità cristiane. Certo, c’è stato il grande appuntamento di Arena di pace lo scorso 18 maggio, segno visibile di un popolo che vuole essere “in piedi” per costruire la pace. Che non vuole rassegnarsi alla guerra. Ma tutto questo dovrebbe diventare vita quotidiana, prassi pastorale. I dati non mancano. Basti ricordare che nel 2023 si sono spesi nel mondo 2.443 miliardi di dollari. Un caccia bombardiere F35, prodotto a Cameri (No) da Leonardo costa circa 120 milioni di euro. Solo il costo del pilota costa oltre 400.000 euro. E tutto ciò per fare la guerra. Per uccidere. Trasportando anche bombe nucleari.

Assemblea network Talitha Kum
Il volto giovane delle religiose anti-tratta e le storie di liberazione

Dal 18 al 24 maggio a Sacrofano, in provincia di Roma, si sta celebrando la seconda Assemblea generale e il 15° anniversario della rete internazionale Talitha Kum che riunisce 5.500 religiose, religiosi e laici, tra cui almeno 600 giovani, nella mission comune di lottare contro la tratta di persone. Nel 2023 con la loro azione di prevenzione, sensibilizzazione, sostegno e advocacy sono state raggiunte nel mondo almeno 793.000 persone. Oggi è stata diffusa una dichiarazione con le tre priorità per il prossimo quinquennio. Annullata l’udienza privata dal Papa prevista per domani mattina: Francesco invierà un suo messaggio.

Questi giovani d'oggi... risposta ad Ultimo
Alessandro Di Medio

Ci sono tanti giovani che ci credono ancora alla possibilità di rinvenire il senso e di spendersi per qualcosa, e sono questi a cambiare il mondo, un pezzetto alla volta. Personalmente ho la fortuna quotidiana di incontrarne, e forse anche il privilegio di contribuire a riaccendere in non pochi di loro la scintilla di desideri grandi e belli e veri. Ragazzi e ragazze che se lo bevono pure il vino con gli amici, come fa Ultimo con i suoi, ma che non fanno di questo l’alternativa a farsi carico del dovere di trovare la propria vocazione specifica ad amare. Mi spiace che questo ragazzo così talentuoso sia rimasto deluso dalla Chiesa, anche se mi chiedo se abbia mai davvero cercato interlocutori in essa, o piuttosto non si stia limitando, in questo come in altre cose da lui menzionate, a una rassegnazione aprioristica, pretesto di un godimento senza scopi o impegno. Rimane vero anche per lui quanto Papa Francesco scrive di seguito al brano succitato della Laudato Si’: “Non tutto è perduto, perché gli esseri umani, capaci di degradarsi fino all’estremo, possono anche superarsi, ritornare a scegliere il bene e rigenerarsi, al di là di qualsiasi condizionamento psicologico e sociale che venga loro imposto”.

Lettera aperta
Caro Niccolò, siamo più vicini di quanto sembri
Caro Niccolò, siamo più vicini di quanto sembri

Ho avuto la grazia d’incontrare nella mia vita un percorso spirituale che mi ha preso sul serio sin da quando ero giovanissimo, guidato da un sacerdote e frequentato da centinaia di ventenni romani, come noi. Mi sono fidato della possibilità di potermi fermare e fare silenzio, per ascoltare quanto avevo nel cuore, sperimentando, forse, l’unica vera forma di libertà.

Alberto Gambino
Le nuove linee guida sulla PMA e il rischio eugenetica
Alberto Gambino

Dalla sua filosofia iniziale di rimozione di cause impeditive della riproduzione, la legge 40 è ora scivolata in una prospettiva riproduttiva che rischia di rasentare l’eugenetica. L’impianto originario, che si propone la tutela degli interessi dell’embrione e del nascituro, mantiene però, ancora due punti di riferimento importanti che di per sé giustificano la rilevanza della norma: il divieto di sperimentazioni sugli embrioni e il divieto di surrogazione di maternità.

Giubileo 2025
Le norme per l'indulgenza plenaria

“Tutti i fedeli veramente pentiti, escludendo qualsiasi affetto al peccato e mossi da spirito di carità e che, nel corso dell’Anno Santo, purificati attraverso il sacramento della penitenza e ristorati dalla Santa Comunione, pregheranno secondo le intenzioni del Sommo Pontefice, dal tesoro della Chiesa potranno conseguire pienissima indulgenza, remissione e perdono dei loro peccati”. È quanto si legge nelle norme per la concessione dell’indulgenza plenaria nel Giubileo ordinario del 2025 diffuse dalla Penitenzieria apostolica.

Chiesa
Europa e mondo
Italia
Cinema

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.