Quotidiano

EUROPA
Vescovi Ue dal Papa: “Ci ha chiesto di adoperarci per la pace”

“Un clima molto disteso e cordiale, un momento di riflessione attenta. Abbiamo toccato tutte le questioni più calde di questa fase complessa nella vita dell’Ue. Uno dei principali temi su cui ha insistito il Papa è stato quello di adoperarci per la pace perché quanto sta accadendo con la guerra in Ucraina, ma anche con quella in Israele e a Gaza, è un grande dramma”. Mons. Mariano Crociata, presidente Comece, racconta com’è andata l’udienza della presidenza e quali “temi” sono stati toccati durante l’incontro.

Bracciante morto a Latina
Crociata: “Espressione di una ferocia indifferenza e di una mentalità corrente”
Crociata: “Espressione di una ferocia indifferenza e di una mentalità corrente”

“La cosa grave sarebbe considerare questo un caso come un fatto isolato, come un’eccezione. No, non è vero. Questa è ipocrisia perché l’espressione di questa ferocia indifferenza è frutto di una mentalità corrente”. Interpellato dal Sir, mons. Mariano Crociata, vescovo di Latina, ritorna sulla drammatica morte di Satnam Singh, 31 anni, cittadino indiano scaricato davanti casa con un braccio mutilato da un macchinario e deceduto dopo 48 ore. “Purtroppo, non è l’unico caso né il primo. È un caso che si verifica da tanto tempo nelle campagne e non solo”, dice il vescovo.

Tecnologia e Intelligenza artificiale
Papa: “Limitare il potere di pochi, sviluppo sia a beneficio di tutti”

“È sul fronte dell’innovazione tecnologica che si giocherà il futuro dell’economia, della civiltà, della stessa umanità”. È il monito ribadito da Francesco ricevendo in udienza i partecipanti alla Conferenza internazionale promossa dalla Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice su “L’Intelligenza artificiale e il paradigma tecnocratico: come promuovere il benessere dell’umanità, la cura per la natura e un mondo di pace”. Il Santo Padre ha auspicato “un’innovazione che favorisca sviluppo, benessere e convivenza pacifica e che protegga i più svantaggiati”.

Sanità
Crea: Italia spaccata in due. Per 26 milioni di abitanti cure insufficienti

Presentato a Roma il Rapporto 2024 “Opportunità di tutela della salute: le performance regionali” di Crea Sanità. Solo 32,6 milioni (il 55%) di nostri connazionali vivono in aree dove vengono garantiti buoni standard di cure e tutela della salute. E sono tutte al Nord. Ma il Sud, pur con bassi livelli, è in forte miglioramento. Messo a punto un meccanismo per monitorare gli effetti dell’autonomia differenziata.

Corridoi umanitari
Arrivati in Italia 191 profughi afghani
Arrivati in Italia 191 profughi afghani

Sono arrivati ieri a Fiumicino, con un volo proveniente da Islamabad, 191 profughi afghani grazie ai corridoi umanitari promossi da Cei (attraverso Caritas Italiana), Comunità di Sant’Egidio, Fcei, Tavola Valdese, Arci, d’intesa con i ministeri dell’Interno e degli Esteri. Saranno accolti in case e strutture messe a disposizione da Caritas diocesane, Comunità di Sant’Egidio, Chiese protestanti italiane, circoli Arci, nonché da associazioni e cittadini italiani. Le Caritas diocesane di Catania, Milano e Oppido Mamertina-Palmi si prenderanno cura di 21 persone.

Ucraina
Caritas-Spes:
Caritas-Spes: "I nostri bambini soffrono e hanno bisogno di serenità"

Intervista a mons. Oleksandr Yazlovetskyi, vescovo ausiliare della diocesi di Kiev-Zhytomyr e presidente della Caritas-Spes sull’iniziativa sostenuta dalla Cei, “È più bello insieme”, che consente anche quest’anno e per il terzo anno consecutivo a 700 minori e accompagnatori provenienti dall’Ucraina di trascorrere in Italia un tempo di vacanze: “Siamo molto grati alla Chiesa italiana”. “I bambini in Ucraina soffrono tanto di questa guerra ed hanno un immenso bisogno di trascorrere un tempo di svago e serenità”.

Diocesi Roma
Chiusa la fase diocesana della causa di beatificazione di Chiara Corbella

Il ricordo del marito Enrico Petrillo nella sessione di chiusura dell’inchiesta diocesana sulla vita, le virtù, la fama di santità e dei segni della serva di Dio Chiara Corbella, svoltasi oggi nella basilica di San Giovanni in Laterano a Roma, presieduta da mons. Baldassare Reina, vicegerente della diocesi di Roma: “Ci impegniamo ad imitare Chiara, perché tutti siamo chiamati alla santità nella nostra vita di tutti i giorni, nelle difficoltà, nei problemi, nelle malattie. Chiara ci insegna che la santità è una via possibile. È l’unica via che ci rende felici”.

Noi malati abbiamo una vocazione specialissima, preziosa per tutti
Manuel João Pereira Correia

Se ci chiude certe porte o spegne dei sogni che avevamo a lungo accarezzatati, ci apre altre porte e ci offre altre possibilità di vita. Basta non intestardirci davanti alle porte chiuse. La vita è bella, amo dire anch’io. Non lasciamo che la malattia ci rubi la voglia di vivere!
Permettetemi di aggiungere una ultima osservazione. Spesso sperimentiamo un senso di colpa perché ci sentiamo un peso per la famiglia, per quanti si prendono cura di noi, per la collettività… Ebbene, oserei dire che non è così. Noi siamo anche una risorsa per la società. Noi abbiamo una “vocazione” specialissima, dura per noi e per quanti ci stanno accanto, ma preziosa per tutti. A noi incombe l’arduo e urgente compito di essere una sfida, un pungolo per una società che si sta disumanizzando, adoperando sempre più una mentalità efficientista ed utilitarista che scarta facilmente quanto non “serve”!

Cisgiordania
Voci da Ain Arik: "Ecco come si vive sotto occupazione militare"

Da Ain Arik, villaggio della Cisgiordania, arrivano le voci della piccola comunità cristiana. La guerra a Gaza fa sentire i suoi effetti negativi anche in questa zona posta sotto occupazione israeliana. La speranza per una pace giusta, l’esodo dei cristiani, la mancanza di lavoro e di futuro sono stati alcuni dei temi al centro di un incontro con il card. Zuppi, avvenuto nei giorni scorsi, proprio nella parrocchia latina del villaggio, nell’ambito di un pellegrinaggio dell’arcidiocesi di Bologna guidato dallo stesso porporato.

EUROPA
Lettera dei vescovi in vista delle elezioni:

Il Consiglio permanente dei vescovi francesi ha scritto una nota che verrà letta in tutte le parrocchie del Paese con una preghiera. “Il risultato delle elezioni europee è l’ennesimo sintomo di una società preoccupata, dolorosa, divisa”, scrivono i vescovi: “Lo scioglimento dell’Assemblea nazionale ha messo il nostro Paese in uno sconvolgimento inaspettato”.

Veglia di preghiera per i morti in mare
Zuppi:
Zuppi: "Non si può morire di speranza"

Lo ha detto questa sera, nella basilica di Santa Maria in Trastevere a Roma, il card. Matteo Maria Zuppi, presidente della Cei, alla veglia di preghiera “Morire di speranza”, organizzata dalla comunità di Sant’Egidio con Centro Astalli, Caritas, Migrantes, Federazione delle Chiese evangeliche in Italia, Acli, Simo, Comunità Papa Giovanni XXIII e Acse, in memoria di quanti perdono la vita nei viaggi verso l’Europa.

Bracciante morto a Latina
Caritas: “Evitare sfruttamento” e “promuovere sicurezza sul lavoro”

“Siamo veramente rattristati da questa morte. Ora sarà l’Autorità giudiziaria ad accertare le circostanze precise dei fatti con le determinazioni conseguenti”. Lo dice al Sir il direttore della Caritas diocesana di Latina-Terracina-Sezze-Priverno, Angelo Raponi, in merito al decesso del bracciante agricolo di origine indiana, Satnam Singh, di 31 anni, che lunedì era rimasto gravemente ferito a seguito di un incidente sul lavoro.

Povertà in Italia/1
Caritas: oltre 3,5 milioni di interventi.
Caritas: oltre 3,5 milioni di interventi. "Serve aiuto di tutti"

Cresce il numero delle persone accompagnate e aiutate dalle Caritas diocesane. Quelli presentati oggi da Caritas Italiana non sono solo “numeri”, sono soprattutto 269.689 “volti” di poveri, che a loro volta rappresentano altrettante famiglie. Il Report statistico nazionale 2024 sulla povertà in Italia, presentato oggi a Roma, valorizza le informazioni provenienti da 3.124 Centri di ascolto e servizi delle Caritas diocesane.

Povertà in Italia/2
Russo:
Russo: "Reddito di cittadinanza ha contribuito a contrastarla"

Il sussidio “ha salvato un milione di persone nell’anno della pandemia. Ha aiutato 2,4 milioni di famiglie, cioè più o meno 5 milioni e mezzo di persone, in un periodo assai triste nella storia del mondo, non soltanto dell’Italia”, spiega il portavoce dell’Alleanza contro la povertà commentando i contenuti della “Seconda Relazione del Comitato scientifico per la valutazione del Reddito di cittadinanza” diffusa nei giorni scorsi.

Revisione costituzionale
Approvata in prima lettura dal Senato la legge sul "premierato"

Il Senato ha approvato con 109 voti a favore in prima lettura la legge di revisione costituzionale che introduce il cosiddetto premierato. In estrema sintesi, si tratta dell’elezione diretta del Presidente del Consiglio a cui vengono attribuiti nuovi e assai più estesi poteri, in particolare in materia di scioglimento delle Camere. Per entrare in vigore il testo dovrà essere approvato anche dalla Camera e successivamente, a distanza di almeno tre mesi, ri-approvato da entrambi i rami del Parlamento.

Naufragi nel Mediterraneo / 1
Caritas di Sicilia:
Caritas di Sicilia: "Chiediamo dignità nelle politiche di migrazione"

Nelle stesse ore in cui nel Mare Jonio vicino Roccella Jonica (Reggio Calabria) e al largo delle coste di Lampedusa inizia la tragica conta dei morti dei naufragi di due imbarcazioni partite rispettivamente da Turchia e Libia, si è in attesa di iniziare stasera a Modica (Ragusa) l’itinerario siciliano nell’ambito del gemellaggio tra la delegazione regionale delle Caritas siciliane e una delegazione di Caritas Tunisia guidata dall’arcivescovo emerito di Tunisi, mons. Ilario Antoniazzi.

Naufragi nel Mediterraneo / 2
Migrantes Locri:
Migrantes Locri: "Occorre un cambio di mentalità e prospettive"

L’ennesima tragedia del mare, avvenuta sulle coste calabresi, nei pressi di  Roccella Ionica (Reggio Calabria), è “la dimostrazione che abbiamo bisogno di ragionare concretamente sul tema immigrazione”. Lo dice al Sir don Rigobert Elangui, direttore dell’Ufficio pastorale Migrantes della diocesi di Locri-Gerace, che questo pomeriggio si è recato al porto di Roccella per avere maggiori informazioni su quanto avvenuto questa mattina e su come poter essere di aiuto come Chiesa locale.

Al G7
Papa:
Papa: "Nessuna macchina dovrebbe mai scegliere se togliere la vita ad un essere umano”

Francesco, il primo Pontefice a partecipare ad un G7, è intervenuto alla sessione dedicata all’intelligenza artificiale mettendo in guardia i grandi della Terra dal predominio del “paradigma tecnocratico” e chiedendo una “sana politica” per favorire il “buon uso” degli algoritmi. “Nessuna macchina dovrebbe mai scegliere se togliere la vita ad un essere umano”. No alle “armi letali autonome” nei conflitti. Si sta perdendo “il valore e il significato della categoria di persona umana”.

Papa al G7 sull'intelligenza artificiale
Pasqualetti:
Pasqualetti: "La politica ha bisogno di una visione etica della vita"

“La questione dell’IA è un problema avvertito da tutti, ma sembra che la dimensione etica possa venire solo da chi in fin dei conti ha una visione etica della vita. Tutto ciò non depone a favore della politica, che dovrebbe essere la prima istanza etica al servizio dell’uomo anche all’interno di una visione laica del mondo”. Il commento di don Fabio Pasqualetti, decano della Facoltà di Scienze della comunicazione sociale dell’Università pontificia salesiana, alla presenza di Papa Francesco al G7.

Cinema e tv
"Eric" con Benedict Cumberbatch e "Kinds of Kindness"

“Eric”, sei episodi firmati da Abi Morgan su Netflix. Un crime-poliziesco a tinte fosche, che apre uno spaccato sulla New York anni ’80 e mette in scena il rapporto padre-figlio, quello tra il creativo Vincent e il preadolescente Edgar, in cerca di dialogo e riparazione. In sala dal 6 giugno con Searchlight Pictures “Kinds of Kindness”, il nuovo film del regista greco Yorgos Lanthimos: una “favola” nera, feroce, ammantata da riflessioni in chiave grottesca sulle relazioni umane

Decalogo di Retinopera
Tassinari:
Tassinari: "Il lavoro al centro dell’Europa"

Occupazione, salari, Pilastro dei diritti sociali, sviluppo sostenibile e Green Deal: sono alcuni elementi-chiave della politica Ue da rafforzare per una maggiore equità e la lotta alla povertà. Si tratta – come chiarisce questo contributo del vicepresidente delle Acli – di temi affrontati nel “decalogo” di Retinopera prodotto in vista delle elezioni per il Parlamento Ue.

Caso Stormy Daniels
Trump colpevole di tutti i 34 capi d'imputazione
Trump colpevole di tutti i 34 capi d'imputazione

Lo hanno ripetuto per 34 volte, tanto quanto i capi di imputazione: “Guilty” (Colpevole). I 12 giurati di New York selezionati per giudicare la condotta di Donald Trump sono stati unanimi nella loro decisione: il loro ex presidente merita di essere condannato per aver falsificato documenti aziendali e aver coperto i pagamenti segreti all’attrice di film per adulti Stormy Daniels prima delle elezioni presidenziali del 2016.

Mar dei Caraibi
Migliaia di migranti inghiottiti dalle onde
Migliaia di migranti inghiottiti dalle onde

“Padre, morire ad Haiti per la violenza delle bande, o morire in mezzo al mare, divorato da uno squalo fa così tanta differenza? Allora, meglio morire cercando di vivere”. È quello che, in questi giorni, si è sentito dire da un giovane padre Olin Pierre Louis, sacerdote haitiano approdato a Porto Rico nel 2010, e che nella parrocchia di San Matteo, a San Juan, ha accolto, a partire dal 2013, migliaia di migranti disperati.

Assemblea Cei
Zuppi: “L’autonomia differenziata riguarda tutto il Paese”

Premierato, mafia, corruzione, migrazioni, povertà: sono alcuni temi della conferenza stampa di chiusura dell’ assemblea della Cei affrontati dal card. Zuppi, che ha annunciato un documento della Cei sull’autonomia differenziata e si è soffermato sulle prossime elezioni europee. Tra le nomine: una donna a capo del Servizio nazionale per la tutela dei minori.

 

COMUNITÀ ENERGETICHE RINNOVABILI “Per costruire un futuro sostenibile per tutti”

Turchia
“Rammarico” dei vescovi Ue per nuova chiesa convertita in moschea

“Rammarico” dei vescovi dell’Unione europea per la conversione in moschea della chiesa di San Salvatore a Chora, in Turchia. È “un altro duro colpo al dialogo interreligioso” sostiene la Commissione delle Conferenze episcopali dell’Unione europea (Comece), che si è espressa in merito alla recente attuazione della decisione presa dalle autorità turche di trasformare la Chiesa di San Salvatore a Chora in una moschea.

Questi giovani d'oggi... risposta ad Ultimo
Alessandro Di Medio

Ci sono tanti giovani che ci credono ancora alla possibilità di rinvenire il senso e di spendersi per qualcosa, e sono questi a cambiare il mondo, un pezzetto alla volta. Personalmente ho la fortuna quotidiana di incontrarne, e forse anche il privilegio di contribuire a riaccendere in non pochi di loro la scintilla di desideri grandi e belli e veri. Ragazzi e ragazze che se lo bevono pure il vino con gli amici, come fa Ultimo con i suoi, ma che non fanno di questo l’alternativa a farsi carico del dovere di trovare la propria vocazione specifica ad amare. Mi spiace che questo ragazzo così talentuoso sia rimasto deluso dalla Chiesa, anche se mi chiedo se abbia mai davvero cercato interlocutori in essa, o piuttosto non si stia limitando, in questo come in altre cose da lui menzionate, a una rassegnazione aprioristica, pretesto di un godimento senza scopi o impegno. Rimane vero anche per lui quanto Papa Francesco scrive di seguito al brano succitato della Laudato Si’: “Non tutto è perduto, perché gli esseri umani, capaci di degradarsi fino all’estremo, possono anche superarsi, ritornare a scegliere il bene e rigenerarsi, al di là di qualsiasi condizionamento psicologico e sociale che venga loro imposto”.

Lettera aperta
Caro Niccolò, siamo più vicini di quanto sembri
Caro Niccolò, siamo più vicini di quanto sembri

Ho avuto la grazia d’incontrare nella mia vita un percorso spirituale che mi ha preso sul serio sin da quando ero giovanissimo, guidato da un sacerdote e frequentato da centinaia di ventenni romani, come noi. Mi sono fidato della possibilità di potermi fermare e fare silenzio, per ascoltare quanto avevo nel cuore, sperimentando, forse, l’unica vera forma di libertà.

Giubileo 2025
Le norme per l'indulgenza plenaria

“Tutti i fedeli veramente pentiti, escludendo qualsiasi affetto al peccato e mossi da spirito di carità e che, nel corso dell’Anno Santo, purificati attraverso il sacramento della penitenza e ristorati dalla Santa Comunione, pregheranno secondo le intenzioni del Sommo Pontefice, dal tesoro della Chiesa potranno conseguire pienissima indulgenza, remissione e perdono dei loro peccati”. È quanto si legge nelle norme per la concessione dell’indulgenza plenaria nel Giubileo ordinario del 2025 diffuse dalla Penitenzieria apostolica.

Chiesa
Europa e mondo
Italia
Cinema

Approfondimenti

Commenti al Vangelo

Almanacco
ALMANACCO LITURGICO
La Messa del Giorno e la liturgia delle Ore di ChiesaCattolica.it
APP
Scarica l’app ufficiale della Liturgia delle Ore per Smartphone e Tablet
BIBBIAEdu

Accesso completo alle traduzioni CEI del 2008 e del 1974, alla Bibbia Interconfessionale, alla Nova Vulgata, all’Antico Testamento ebraico ed aramaico, che riproduce il Westminster Leningrad Codex, e al Nuovo Testamento greco, che presenta il Greek New Testament della Society of Biblical Literature.