Persone sorde: suor Donatello (Cei), “il Sinodo pone la sfida di essere battezzati, di lavorare con e dentro la Chiesa”

“Penso che il Sinodo ci ponga la sfida di essere battezzati, di lavorare con e dentro la nostra Chiesa”. Così suor Veronica Donatello, responsabile del Servizio nazionale per la pastorale delle persone con disabilità, questa mattina in apertura dell’incontro on line e in presenza a Roma, sul tema del cammino sinodale nelle diocesi per le persone sorde. All’appuntamento di oggi partecipano i rappresentanti di 13 regioni, le associazioni e i movimenti.
“Anche il mondo dei sordi – continua suor Donatello – in questi anni è cambiato. Sapete che è iniziato da poco il cammino sinodale, vorremmo camminare insieme affinché non sia solo un evento che la Chiesa propone ma un modo per camminare insieme. Divenire una Chiesa generativa, una Chiesa non che cammina ‘per’, ma che cammina ‘con’. Vedere come in questi anni abbiamo camminato e la nostra presenza oggi testimonia questo”. “Il Papa – ricorda – nel messaggio in occasione della 60ª Giornata mondiale del sordo del 2018 disse che si sono fatti tanti passi in avanti e che sempre più siamo chiamati a rendere i nostri luoghi, le nostre parrocchie, le nostre diocesi accessibili. Ma va fatto altro: bisogna crescere nell’appartenenza alla Chiesa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy