Lavoro: Alleanza per la domenica libera, appello per “il benessere delle persone e delle imprese” in Alto Adige

In occasione della Giornata internazionale per la domenica libera dal lavoro, che si celebra annualmente il 3 marzo, l’Alleanza sorta nel 2009 in Alto Adige richiama l’attenzione sul valore della domenica per la singola persona e per l’intera società. E lo fa diffondendo una nota.
Dal 2009, l’Alleanza per la domenica libera dal lavoro si impegna affinché la domenica rimanga libera dai lavori non strettamente necessari, con particolare attenzione al commercio e all’apertura dei negozi la domenica e nei giorni festivi. L’Alleanza per la domenica libera “vuole tutelare la domenica sia dal punto di vista religioso che riguardo alle esigenze dei lavoratori (sindacati) e sul piano della concorrenza (Unione commercio)”.
L’Alleanza ha promosso la sensibilizzazione per la domenica senza lavoro non solo attraverso campagne, adesivi o manifesti, ma anche e specificamente cercando il dialogo a livello politico, “perché l’obiettivo e l’unica garanzia per una disciplina vincolante degli orari di apertura dei negozi la domenica e nei festivi è una regolamentazione legislativa a livello provinciale”, sottolineano i rappresentanti dell’Alleanza. “In tutte le sue iniziative, l’Alleanza ha sempre chiarito di non essere contro qualcosa – continua la nota -, ma di essere per qualcosa: non contro gli orari di apertura dei negozi la domenica e nei giorni festivi, ma per il benessere delle persone e delle tante piccole imprese a conduzione familiare in Alto Adige, per le relazioni sociali, per la possibilità di vivere la propria fede religiosa. Le norme giuridiche sono importanti, ma ancora più importanti sono le convinzioni e il comportamento concreto che ne deriva”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy