Quaresima: mons. Panzetta (Crotone), “Immaginare insieme una Chiesa diversa”

“Una Quaresima segnata dall’impegno a essere protagonisti del percorso sinodale”. È l’auspicio di mons. Angelo Raffaele Panzetta, arcivescovo di Crotone – Santa Severina, nella lettera pastorale rivolta alla diocesi per il tempo di Quaresima dal titolo “Immaginare insieme una Chiesa diversa”. “L’itinerario che intendiamo percorrere, per risultare efficace, dovrà essere avvertito e portato avanti come un cammino di Chiesa”, ha scritto il presule che ha invitato a “immergerci nel percorso sinodale”. Infatti, “non si può in nessun modo appaltare il discernimento ecclesiale solo ad una élite di persone scelte all’interno della compagine ecclesiale”. Additando le “disposizioni” di “fede, ascolto, umiltà, gratitudine, stile relazionale fraterno”, mons. Panzetta ha invitato “tutti a camminare insieme, sotto la guida dello Spirito, e nella convinzione che l’itinerario sinodale possa costituire, per una efficace evangelizzazione intraecclesiale, una possibilità di rimetterci in ascolto del Maestro per rinnovare profondamente il nostro stile e il nostro volto davanti al mondo”. Il vescovo di Crotone si è detto “convinto che la fatica che compiremo per discernere insieme la volontà di Dio sulla Chiesa, al di là di tutti gli altri esiti che ci attendiamo, può offrire un contributo a rendere più consueto e più diffusi, nel nostro contesto ecclesiale, una mentalità e uno stile sinodale”. Infatti, ha concluso, “la sola crescita in sinodalità sarebbe già un ottimo risultato, perché sarebbe già un cambiamento capace di riconfigurare il volto della nostra Chiesa e di rivitalizzare tutte le forze in essa presenti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy