Ucraina: mons. Turazzi (San Marino), “preghiamo fino a stancarci”. La diocesi disponibile per la prima accoglienza dei profughi

“Non stanchiamoci di pregare, o meglio, preghiamo fino a stancarci!”. Lo ha scritto il vescovo di San Marino-Montefeltro, mons. Andrea Turazzi, invitando la comunità diocesana alla preghiera per la pace insieme alla Comunità ucraina locale che si terrà sabato 5 marzo, alle 14, nella chiesa parrocchiale di Borgo Maggiore. Il momento di preghiera sarà presieduto dallo stesso vescovo alla presenza di don Viktor Dvykalyuk, cappellano per i fedeli ucraini cattolici di rito bizantino.
Nel frattempo, la Caritas diocesana – in collegamento con Caritas internationalis – ha aperto una sottoscrizione, mentre la diocesi, attraverso la stessa Caritas, ha messo a disposizione delle autorità strutture per la prima accoglienza profughi.
Infine, domenica 6 marzo, la preghiera per la pace proseguirà in tutte le messe. La diocesi rilancia l’accorato appello di Papa Francesco: “Tacciano le armi […]. La gente comune vuole la pace; in ogni conflitto è la vera vittima, che paga sulla propria pelle le follie della guerra”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy