This content is available in English

Irlanda: insediato il nuovo arcivescovo di Dublino, mons. Farrell. Su lotta contro abusi, “dobbiamo fare di tutto per non tornare indietro”

Da oggi, mons. Dermot Farrell è ufficialmente arcivescovo di Dublino. La cerimonia di insediamento si è svolta questa mattina alle 10.30 nella pro-cattedrale di St. Mary e insieme all’arcivescovo a celebrare la messa c’erano anche mons. Diarmuid Martin e il nunzio apostolico in Irlanda, mons. Jude Thaddeus Okolo. A causa delle restrizioni dovute alla pandemia di Coronavirus, la Messa è stata in streaming e sulla pagina Facebook dell’arcidiocesi di Dublino. “Il futuro è un dono di Dio per noi”, ha detto il nuovo arcivescovo. “Vengo a Dublino conoscendo pochissimi di voi”. “Non esiste un piano preconfezionato per affrontare la realtà in cui ci troviamo. Ci sono però degli indicatori e sono: amore, gioia, pace, pazienza, gentilezza, generosità, fedeltà, gentilezza. Ci chiamano a costruire o ricostruire parrocchie caratterizzate da accoglienza, apertura, perdono, resilienza e coraggio”. Nell’omelia, mons. Farrell ha rivolto parole di profonda gratitudine all’arcivescovo Martin di cui ora prende il testimone. “Voglio ribadire ciò che ho detto il 29 dicembre: hai visto le ferite inferte nel Corpo di Cristo e hai fornito una guida forte e inequivocabile, soprattutto nella salvaguardia dei bambini assumendo posizioni coraggiose. La Chiesa e la società in generale hanno un profondo debito di gratitudine. Dobbiamo fare di tutto per non tornare indietro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy