Solidarietà: inaugurato a Roma un nuovo Centro aiuto alla vita. Mons. Palmieri (vescovo ausiliare Roma Est), “alimenta la speranza di non lasciare sole le donne”

“È qualcosa di straordinario farci vicini gli uni agli altri. Ogni aborto è qualcosa di spaventoso prima di tutto per la donna che pensa di non avere prospettive”. Lo ha detto mons. Gianpiero Palmieri, vescovo ausiliare per il settore di Roma Est, durante l’omelia della santa messa celebrata nella chiesa dei Santi Antonio e Annibale Maria di Roma per l’inaugurazione della nuova sede del Centro aiuto alla vita Palatino-Sant’Annibale, dedicato alle donne e alle madri in difficoltà. “Ogni bambino è legato per sempre a Colui che si è fatto uomo – ha aggiunto – . Ogni essere umano è chiamato alla salvezza”. “Il centro e la parrocchia alimentano la speranza di non lasciare sole le donne nel mettere al mondo i bambini. Dobbiamo aiutare ogni donna italiana o straniera a poter sperare per sé e per il proprio bambino. Dobbiamo lottare perché in ogni parte del mondo nascere bambina significhi avere la possibilità di vivere ogni esperienza dell’essere umano”. “Attraverso le donne Dio esprime la sua tenerezza verso gli esseri umani. Preghiamo per tutte le donne che busseranno disperate a questa porta”. A proposito della missione del centro, il parroco, don Pasquale Albisinni, ha chiarito: “Non vogliamo che l’aborto sia illegale, vogliamo sia impensabile. Questo sogno da oggi si fa più vero. Siamo e saremo sempre di più una parrocchia pro life”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy