Lesbo: Sos Villaggi dei bambini, “coperte e materassi per aiutare i rifugiati ad allestire ripari di fortuna”

Lesvos_@SOS Villaggi dei Bambini

Sos  Villaggi dei Bambini è impegnata in queste ore nelle operazioni di soccorso sull’isola di Lesbo, a seguito dei violenti incendi divampati nel campo profughi di Moria, il più grande d’Europa, che ospita quasi 13mila persone. L’organizzazione sta distribuendo coperte e materassi per aiutare i rifugiati ad allestire nuovi ripari di fortuna e sta tuttora collaborando con le autorità per valutare la situazione, con un’attenzione particolare a bambini e ragazzi, tra i quali moltissimi minori non accompagnati. “Siamo scioccati dall’incendio che ha devastato il campo profughi di Moria – dichiara George Protopapas, direttore di Sos Villaggi dei Bambini Grecia -. Questo disastro ha colpito persone che già soffrivano e vivevano in condizioni disumane. Le conseguenze e la portata della devastazione non sono ancora chiare. Ora più che mai dobbiamo stare accanto a chi è nel bisogno, specialmente ai bambini. Sos Villaggi dei Bambini rimane nell’area e continua a lavorare con le autorità locali e i partner per proteggere i bambini e fornire le cure che meritano”. In Grecia l’organizzazione sostiene circa 200 bambini ogni giorno, presso il campo profughi di Kara Tepe, non lontano da Moria, inoltre gestisce centri diurni ad Atene, Creta e Salonicco, che supportano circa 400 rifugiati e migranti ogni mese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy