Scuola: Lamorgese (min. Interno), “garantire il diritto di manifestare” ma “scongiurare che le legittime proteste possano essere strumentalizzate”

“Deve essere sempre garantito il diritto di manifestare e di esprimere il disagio sociale, compreso quello dei tanti giovani e degli studenti che legittimamente intendono far sentire la loro voce. Purtroppo alcune manifestazioni sono state infiltrate da gruppi che hanno cercato gli incidenti. Dobbiamo quindi operare per evitare nuovi disordini, scongiurando che le legittime proteste nelle nostre piazze possano essere strumentalizzate da chi intende alimentare violenze e attacchi contro le forze di polizia”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.
Per la titolare del Viminale, “la gestione dell’ordine pubblico, affidata sul territorio ai prefetti e alle forze di polizia, si nutre anche di un costruttivo e costante dialogo con le istituzioni e del rispetto delle regole da parte di chi vuole manifestare il proprio dissenso”. “Ho sensibilizzato i prefetti sulla linea da seguire, che non può che essere quella del confronto e dell’ascolto, nella prospettiva – ha concluso – di un patto destinato alle nuove generazioni che sappia coinvolgere tutte le istituzioni e l’intera società civile”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy