Ucraina: mons. Lazzeri (Lugano), “interessi particolari che mettono in pericolo una popolazione inerme”

“Il precipitare della situazione in Ucraina è per tutti noi fonte di viva preoccupazione e di dolore. Il prevalere d’interessi particolari sulla ricerca di soluzioni diplomatiche della crisi mette in pericolo una popolazione inerme, causando sofferenza e morte”. Lo scrive il vescovo di Lugano, mons. Valerio Lazzeri, in un messaggio ai parroci, ai presbiteri e ai diaconi, alle comunità religiose e monastiche della diocesi. “Non possiamo rimanere indifferenti! Per questo, invito tutte le comunità della diocesi a pregare intensamente per la pace, in questo momento così drammatico, dalle conseguenze imprevedibili sul piano internazionale mondiale”.
In seguito all’appello del Papa, il vescovo chiede ai fedeli di “offrire il digiuno e la preghiera del Mercoledì delle Ceneri per la pace in Ucraina e nel mondo”. “I fedeli di rito ambrosiano potranno unirsi nella preghiera e compiere un analogo gesto di offerta nel medesimo giorno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy