Ucraina: Acli Puglia, “la priorità rimane la pace”. L’attualità del pensiero di don Tonino Bello

“Siamo mobilitati insieme alla base associativa del nostro Movimento al coinvolgimento dei territori, a non abbassare la guardia e ad essere vigili e attenti per un dialogo costante e permanente” perché “la nostra priorità rimane la pace”. È quanto afferma, in una nota, Vincenzo Purgatorio, presidente delle Acli di Puglia, commentando gli eventi in Ucraina. Dopo aver posto in evidenza il ruolo di Bari e della Puglia, che “da qualche anno sono diventati luogo privilegiato dell’ecumenismo”, grazie all’incessante “dialogo di pace e di cooperazione” promosso dalle Chiese cattolica e ortodossa, Purgatorio evidenzia il pensiero “attualissimo” di don Tonino Bello, che, “con la sua forza spirituale e di convinto pacifista”, ha “sempre coltivato il sogno della fratellanza tra i popoli con passione, cuore, azione, determinazione, contro ogni forma di discriminazione e di violenza”. Purgatorio, informa la nota, “ha convocato i consiglieri regionali perché si facciano promotori di iniziative ed eventi su tutto il territorio pugliese, per tenere alta l’attenzione per esprimere solidarietà e vicinanza al popolo ucraino”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy