Diocesi: Cremona, domani e venerdì le celebrazioni per il patrono sant’Omobono con il vescovo Napolioni

Pur con le necessarie attenzioni dovute all’emergenza sanitaria in corso, è confermato il programma celebrativo della solennità di sant’Omobono, patrono della città e della diocesi di Cremona. Momento centrale la messa che il vescovo Antonio Napolioni presiederà nella mattinata di venerdì 13 novembre in cattedrale.
La solennità si aprirà giovedì 12 novembre, alle 17.30 in cattedrale, con il canto dei Primi Vespri del santo. Seguirà alle 18 l’Eucaristia, già della solennità patronale, presieduta dal rettore della cattedrale mons. Attilio Cibolini.
Venerdì 13 la cattedrale sarà aperta dalle 7.30 alle 12 e dalle 15 alle 19, con possibilità di pregare davanti alle spoglie del Patrono conservate nella cripta. In mattinata le messe saranno celebrate alle 8 e alle 10.30, quest’ultima presieduta del vescovo Napolioni che alle 10.15 in cripta riceverà l’omaggio dei ceri. Anche quest’anno, insieme alle autorità locali, è prevista la presenza di una rappresentanza dell’Associazione artigiani della provincia di Cremona che tuttavia non consegnerà come consuetudine alcune stoffe al momento dell’offertorio. Nel pomeriggio, alle 17, il vescovo presiederà i Secondi Vespri. Alle 18 l’ultima messa, presieduta dal parroco don Antonio Bandirali.
Le celebrazioni del 13 novembre presiedute dal vescovo saranno proposte in diretta streaming sul portale diocesano www.diocesidicremona.it, la pagina Facebook e il canale Youtube della diocesi, oltre che sulle frequenze dell’emittente radiofondica Rcn-InBlu (Fm 100.3). L’omaggio dei ceri e il solenne pontificale potranno essere seguiti anche in diretta tv su Cremona1 (canale 80).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy