This content is available in English

Giornata della memoria: Von der Leyen, “Olocausto tragedia europea”. Ebrei parte integrante della vita e del futuro dell’Ue

(Bruxelles) Domani, 27 gennaio, ricorre il 77° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. “Per ricordare i milioni di donne, uomini e bambini ebrei, nonché tutte le altre vittime uccise dal regime nazista”, la Commissione Ue, per la prima volta, illuminerà il suo quartier generale, l’edificio Berlaymont, con #WeRemember, aderendo a una campagna globale co-organizzata dal World Jewish Congress e dall’Unesco in memoria delle vittime della Shoah. In vista della Giornata internazionale della memoria dell’Olocausto, la presidente Ursula von der Leyen ha dichiarato: “L’Olocausto è stato una tragedia europea. L’antisemitismo ha portato a questo disastro. L’antisemitismo disumanizza il popolo ebraico. Nella Germania nazista, questa disumanizzazione ha aperto le porte alla Shoah. Non dobbiamo mai dimenticare. Il cuore della nostra azione è garantire che gli ebrei in tutta Europa possano vivere la loro vita in conformità con le loro tradizioni religiose e culturali. Perché l’Europa può prosperare solo quando prosperano anche le sue comunità ebraiche. Perché la vita degli ebrei è parte integrante della storia dell’Europa e del futuro dell’Europa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy