Diocesi: Sorrento-Castellammare di Stabia, domenica 30 gennaio a Gragnano una celebrazione ecumenica con mons. Alfano

Dal 18 al 25 gennaio è in corso in tutta la Chiesa la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani che quest’anno ha come tema “In oriente abbiamo visto apparire la sua stella e siamo venuti qui per onorarlo” (Matteo 2, 2). “Da diversi anni – spiega la diocesi di Sorrento-Castellammare di Stabia – stiamo celebrando questo importante momento alternandoci nelle diverse zone pastorali, per coinvolgere quanto più possibile tutta la comunità diocesana. Diversi erano gli appuntamenti preparati anche per questo mese insieme alla piccola équipe ecumenica costituitasi lo scorso anno. La situazione di queste ultime settimane ci ha spinti a rivedere il programma per rinviarlo ad altri momenti, ma senza volervi rinunciare del tutto”. Infatti, anche quest’anno “nei cinque monasteri contemplativi della nostra diocesi si pregherà con gli schemi di preghiera proposti per l’ottavario; nell’ultima settimana di gennaio, invece, la preghiera quotidiana sarà presso la comunità dei Padri Sacramentini a Piano di Sorrento: la prima forma di ecumenismo nasce proprio nell’intimità della preghiera”.
Domenica 30 gennaio il mese per l’unità dei cristiani si concluderà con una celebrazione ecumenica della Parola nella chiesa del Carmine di Gragnano alle ore 18.30. Insieme all’arcivescovo Francesco Alfano saranno presenti i pastori della Chiesa battista di Napoli e della Chiesa evangelica libera di Volla. “Sarà l’occasione per meditare insieme il testo degli Atti (At 10,1-48) che sta accompagnando da diversi anni il nostro cammino diocesano ed ora anche questo tempo sinodale”, conclude la diocesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy