Accoglienza: Sos Villaggi dei bambini, in aumento nuclei mamma-bambino e ragazzi grandi

Pandemia, crisi economica e l’assenza di un efficace sistema di welfare diffuso hanno reso più drammatico il fenomeno dei minorenni che hanno bisogno di vivere fuori dal proprio nucleo familiare d’origine per trovare sistemazione in strutture d’accoglienza. E’ quanto emerge dal Rapporto accoglienza 2018-2020 di Sos Villaggi dei bambini. Nei Villaggi Sos emerge “un raddoppio (dal 2018 al 2020 più 85%) del numero di ospiti dei servizi mamma-bambino, in controtendenza rispetto agli ospiti dei restanti servizi residenziali per minorenni, progressivamente in calo”. “Abbiamo aumentato la presenza di nuclei mamma-bambino  – sottolinea Samantha Tedesco, responsabile Programmi e advocacy di Sos Villaggi dei bambini – in un impegno costante di lavoro con i nuclei vulnerabili, in particolare con le donne vittime di violenza”. La maggior parte degli accolti sono ragazzi grandi, “sintomo spesso di interventi tardivi quando ormai le situazioni si sono irreversibilmente danneggiate. Siamo lontani quindi dallo stereotipo dei bambini piccoli allontanati”. Gran parte delle accoglienze (54%) nei Villaggi Sos dura fino a 24 mesi. Per poco meno di 1 dimesso su 2 dai servizi dei Villaggi Sos la motivazione della chiusura dell’esperienza di accoglienza risiede nella conclusione della presa in carico per risoluzione dello stato di bisogno (45%), un’incidenza più alta di quella riscontrata a livello nazionale che si attesta al 27%. “Se non c’è adeguato accompagnamento all’autonomia  – sottolinea Samantha Tedesco – si rischia di vanificare tutto il lavoro fatto in precedenza, lasciando soli precocemente i ragazzi e senza strumenti per affrontare la vita adulta”. Uno dei punti cardine di Sos Villaggi dei bambini è l’accoglienza congiunta di fratelli e sorelle a prescindere dalla loro età. “Per noi il legame fraterno va preservato e tutelato – chiarisce Samantha Tedesco – e accogliamo insieme anche fratrie molto numerose”. Il Progetto educativo individuale (Pei) è uno dei livelli essenziali di qualità del modello di accoglienza di Sos Villaggi dei bambini ed è costruito in modo partecipato con i bambini e ragazzi accolti. Secondo i dati emersi, le visite dei familiari agli ospiti dei Villaggi Sos risultano più frequenti del dato nazionale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy