Coronavirus Covid-19: Chiesa brasiliana, parte da Pasqua la campagna di solidarietà “È tempo di prendersi cura”

La domenica di Pasqua, la Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile, in stretto raccordo con la Caritas brasiliana, avvierà ufficialmente un’iniziativa per stimolare la solidarietà, a partire dalla raccolta di prodotti alimentari e di igiene. La mobilitazione vuole rafforzare ulteriormente le numerose già intraprese in tutto il Paese, di fronte alla pandemia Covid-19, che ha già ufficialmente contagiato 18.176 persone, con quasi mille vittime (957). All’aspetto della raccolta materiale, si aggiunge anche quello dell’assistenza religiosa, umana e psicologica delle persone.
“È tempo di prendersi cura” è lo slogan che accompagna l’iniziativa, con l’obiettivo di moltiplicare i gesti di solidarietà nelle comunità, nei settori dell’industria e del commercio e nelle famiglie. Tante, come è noto, le situazioni di vulnerabilità di cui prendersi cura, come i senzatetto, i migranti e i rifugiati, coloro che vivono in alloggi precari, oltre ai lavoratori disoccupati e informali, che in questo momento sono, di fatto, senza fonti di reddito.
“Ora, più che mai, la solidarietà è il sigillo dell’autenticità nella vita dei veri cristiani, l’impegno indispensabile dei cittadini, il compito primario dei governanti, la conversione che viene chiesta ai ricchi, la nuova comprensione per inaugurare il nuovo tempo che è richiesto a tutti, l’unica nuova via per la pace e l’equilibrio di cui il pianeta ha urgente bisogno, l’unica pratica politica, il nuovo modo di essere umanità”, afferma il presidente della Cnbb, dom Walmor Oliveira de Azevedo, arcivescovo di Belo Horizonte.
La Caritas brasiliana sta lavorando per informare arcidiocesi, diocesi, parrocchie e comunità in merito ai protocolli di sicurezza, in modo che le donazioni vengano ricevute e consegnate in modo appropriato, in questo momento di rischio di contaminazione. “Stiamo vivendo un momento molto difficile in Brasile e nel mondo, un momento di sofferenza. La Caritas mira a valorizzare e salvare la vita. È con questa intenzione che partecipiamo a questa iniziativa di solidarietà”, afferma il direttore esecutivo della Caritas, Carlos Humberto Campos.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy