Coronavirus Covid-19: Venezia, anche questa domenica messa del patriarca Moraglia in diretta tv e social alle 11. Campane a distesa alle 12

basilica del Santissimo Redentore

Anche in occasione della seconda domenica di Quaresima prosegue la sospensione della celebrazione aperta al pubblico della messa nelle chiese della diocesi di Venezia (e dell’intera Provincia ecclesiastica veneta) per il protrarsi delle misure disposte dalle autorità al fine di limitare il contagio del Covid-19. Si rinnoverà così l’opportunità di seguire la messa domenicale presieduta, in forma non pubblica, dal patriarca di Venezia Francesco Moraglia attraverso le dirette tv e social. Dopo la basilica di S. Marco per il Mercoledì delle Ceneri e la basilica della Madonna della Salute nella prima domenica di Quaresima, tocca ora ad un’altra chiesa anch’essa molto significativa e cara ai veneziani: la basilica del Santissimo Redentore, nell’isola della Giudecca. Domenica alle 11 il patriarca presiederà quindi dal Redentore la messa della seconda domenica di Quaresima che verrà trasmessa in diretta dalle emittenti televisive Antenna 3 e Rete Veneta (rispettivamente sui canali 13 e 18 del digitale terrestre) e contemporaneamente dal settimanale diocesano Gente Veneta (attraverso la sua pagina Facebook). Al termine della messa Moraglia si recherà davanti alle porte (aperte) della basilica del Redentore e da lì impartirà la benedizione eucaristica all’intera città e alle terre venete; sarà un gesto di vicinanza e solidarietà con tutta la comunità ecclesiale e civile. Alle 12 di domenica prossima, inoltre, si rinnoverà il suono a distesa delle campane dalle chiese e dai campanili della diocesi di Venezia quale umile, forte e pubblico “grido di speranza” dell’intera comunità ecclesiale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy