Coronavirus Covid-19: Medicina Solidale, “rimangono aperti centri e farmacie di strada”

Pur rispettando tutte le indicazioni fornite dalle autorità nazionali e locali, i centri e le farmacie di strada di Medicina Solidale rimangono aperti. Confermati, dunque, i servizi nei 5 centri presenti a Via Aspertini (Tor Bella Monaca); Casa Scalabrini, in Via Prenestina; Fonte di Ismaele, in Via Chiovenda; Vo.Re.Co a via della Lungara e a Santa Croce dove sono attive anche due farmacie di strada. Confermati anche gli interventi con il camper nei luoghi di maggiore degrado della città.
“In questo momento di paura e smarrimento – spiega Lucia Ercoli, direttore di Medicina Solidale – non potevamo abbandonare i più fragili della città. La nostra coscienza di medici e di credenti ci ha spinto a garantire, seppur a scarto ridotto, l’apertura dei nostri centri”.
“Donne, bambini e intere famiglie – aggiunge Ercoli – che vivono nei campi improvvisati e nelle occupazioni sparse nella Capitale rischiano in questi momenti di essere dimenticati con un grave rischio per la salute di tutti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy