Coronavirus Covid-19: Lecce, mons. Seccia invia alle famiglie della diocesi una preghiera per la protezione dalle malattie

Vista la forzata limitazione degli eventi diocesani a causa dell’emergenza sanitaria legata al coronavirus Covid-19, il vescovo di Lecce, mons. Michele Seccia, ha deciso di comporre e inviare a tutti i sacerdoti una preghiera relativa proprio al momento che si sta attraversando. L’invocazione, accompagnata dall’immagine di un particolare del paliotto bronzeo messo in mostra nei giorni della festa dei santi Oronzo, Giusto e Fortunato nell’altare dei santi patroni della cattedrale di Lecce, è stata inviata in forma cartacea e on-line a tutti i sacerdoti perché venga poi diffusa a tutti i fedeli delle loro comunità, in particolare già da domenica prossima, al termine di tutte le messe, con l’invito a recitare ogni giorno la preghiera in famiglia e al termine delle messe. Nell’orazione si invoca la liberazione dal coronavirus per intercessione della Madonna e del patrono sant’Oronzo, che già in passato ha liberato la città di Lecce dalla peste. “Un dono semplice ma ricco di significato: solo la forza della preghiera può essere di aiuto e conforto per i credenti”, ha spiegato mons. Seccia su Portalecce, aggiungendo: “Essa è via per il cielo e lievito di comunione specie nei momenti di smarrimento”. Da domattina Portalecce lo proporrà su Facebook per tutta la Quaresima insieme con la videoriflessione quotidiana di “La condurrò nel deserto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy