Coronavirus Covid-19: vescovi Pakistan, l’8 maggio indicono “Giornata di preghiera e digiuno”

Una giornata di preghiera e digiuno per chiedere a Dio di allontanare la pandemia: a organizzarla per il prossimo 8 maggio sono i vescovi cattolici del Pakistan. In una nota, firmata dal loro presidente, l’arcivescovo Joseph Arshad, i presuli ricordano i milioni di contagiati e le decine di migliaia di vittime provocate dal Covid-19 e pregano per tutte le persone e le famiglie colpite direttamente e indirettamente dal virus. I vescovi esortano tutti i fedeli e le persone di buona volontà ad aderire alla giornata. Gli ultimi dati della diffusione del Covid in Pakistan parlano di oltre 15.500 casi confermati, più di 3400 le guarigioni e 343 decessi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy