Primo maggio: vescovi Stati Uniti e Canada, domani momento di preghiera comune per chiedere la fine della pandemia

foto SIR/Marco Calvarese

(da New York) I vescovi statunitensi e i vescovi canadesi hanno annunciato un momento di preghiera comune per domani, Primo maggio, per chiedere la fine della pandemia. Mons. José H. Gomez, presidente della Conferenza episcopale degli Stati, ha dichiarato che in quell’occasione si rinnoverà la consacrazione delle due nazioni a Maria. “Un atto di consacrazione vuole essere un promemoria per i fedeli della testimonianza della Beata Madre al Vangelo e vuole chiedere la sua effettiva intercessione a nome dei bisognosi” continua l’arcivescovo Gomez. “La consacrazione del 1° maggio darà alla Chiesa l’occasione di pregare per la continua protezione della Madonna sui deboli, la guarigione dalle malattie e la saggezza per coloro che lavorano per curare questo terribile virus”. La devozione a Maria e la sua nomina a patrona degli Usa venne stabilita nel 1846 con il titolo di Immacolata Concezione. “Ogni anno la Chiesa cerca l’intercessione speciale della Madre di Dio durante il mese di maggio. Quest’anno, chiediamo l’assistenza della Madonna ancora più seriamente mentre affrontiamo insieme gli effetti della pandemia globale”, ha concluso Gomez. La preghiera sarà trasmessa su tutte le piattaforme social della Conferenza episcopale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy