Psicologo di base: Ordine Toscana, “bene l’approvazione legge regionale, serviva una svolta per la presa in carico globale delle persone”

“La legge sullo psicologo di base è una conquista per tutti i toscani e noi siamo orgogliosi di aver contribuito a questo risultato”. Così Maria Antonietta Gulino, presidente dell’Ordine degli psicologi della Toscana, commenta l’approvazione da parte del Consiglio regionale della Toscana della legge per l’istituzione della figura dello psicologo di base in Toscana. La norma è stata fortemente voluta e sostenuta dall’Ordine.
“La pandemia ha acuito e fatto emergere in maniera esponenziale i disagi, a tutte le età e a tutti i livelli sociali: tra marzo 2020 e febbraio 2022 le richieste da parte dei pazienti degli psicologi toscani libero professionisti sono aumentate del 69% rispetto all’era pre-Covid”, ricorda Gulino. “Il servizio psicologico di prossimità è quindi fondamentale per il benessere dei cittadini, ormai è chiaro che prendersi cura della salute psicologica delle persone è importante quanto occuparsi di quella fisica, ed è giusto che si possa trovare il servizio di assistenza psicologica all’interno del sistema pubblico locale, per garantire a tutti un intervento territoriale adeguato e accessibile a tutti i cittadini. Auspichiamo che l’organizzazione del servizio diventi realtà il prima possibile”.
“Siamo particolarmente contenti – conclude Gulino – che la legge sia stata approvata dal Consiglio regionale toscano con larghissimo consenso: è il segno che la politica ha compreso la necessità di una svolta nell’assistenza psicologica e nella presa in carico globale delle persone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy