Diocesi: Catanzaro, mons. Maniago ha incontrato una delegazione della Coldiretti locale

Una delegazione della Coldiretti di Catanzaro-Crotone-Vibo guidata dal presidente Fabio Borrello, dall’assistente ecclesiastico regionale don Pietro Pulitanò e dal direttore Pietro Bozzo ha incontrato l’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace monsignor Claudio Maniago. Ne dà notizia la Coldiretti stessa. “Un proficuo e intenso incontro – commenta Borrello – durante il quale abbiamo rappresentato all’arcivescovo la realtà dell’agricoltura calabrese mettendo in evidenza che da un lato c’è una condizione di difficoltà, in particolare negli ultimi tempi, che non remunera il lavoro dei campi; dall’altro però ci sono dati che confermano che gli spazi per il settore agricolo possono permettere performance positive”. Come si legge nel comunicato stampa, “mons. Maniago ha offerto importanti criteri di lettura, economici e sociali, che devono essere consolidati in una visione sistemica” ovvero “mettendo in relazione le aree urbane e rurali e per fare questo ci vogliono interventi di carattere istituzionale e relazionale oltre che economico e finanziario”. Al termine dell’incontro mons. Maniago “ha firmato la petizione contro il cibo sintetico promossa da Coldiretti, Fondazione Campagna Amica, Filiera Italia e World Farmers Markets Coalition che chiede di fermare la produzione di cibo prodotto in laboratorio attenendosi quindi a principi di qualità e genuinità dei prodotti che giungono sulle nostre tavole”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy