Parlamento Ue: emergenza razzismo, risoluzione in plenaria su minoranze, migranti, donne, minori

Ingresso del Parlamento europeo a Bruxelles (foto SIR/Marco Calvarese)

(Bruxelles) Il Parlamento europeo, che si riunisce in plenaria oggi e domani a Bruxelles, discuterà e adotterà – all’interno di un ordine del giorno fittissimo – una risoluzione che espone i “problemi persistenti del razzismo”, proponendo possibili soluzioni e invitando le istituzioni europee a dare l’esempio. Una nota dell’Eurocamera spiega: “Valutando le sfide che le minoranze, i migranti e le persone Lgbtqi devono affrontare nell’Ue, la relazione della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni affronta diverse questioni dalla mancata attuazione della Decisione quadro sulla lotta contro razzismo e xenofobia in diversi Paesi membri, all’uso di retorica razzista da parte di alcuni media e alla diffusione di teorie cospirative”. La risoluzione che sarà messa ai voti domani offre potenziali soluzioni, come “rendere i discorsi d’odio un reato ai sensi della legislazione dell’Ue” e “utilizzare l’intelligenza artificiale per contribuire a ridurre l’impatto dei pregiudizi umani”. Il rapporto esamina anche questioni particolarmente rilevanti per gruppi specifici come bambini, rom, ebrei, donne e persone di origine africana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy