Terra Santa: Custodia, al via il progetto “Hic – On the way of the cross”. I fedeli di tutto il mondo verranno condotti virtualmente sulla via Dolorosa a Gerusalemme

In occasione dell’inizio della Quaresima, in un tempo particolare in cui la Terra Santa non è accessibile ai pellegrini a causa della pandemia, la Custodia di Terra Santa lancia il progetto “Hic – On the way of the cross”. I fedeli di tutto il mondo verranno condotti virtualmente sulla via Dolorosa a Gerusalemme, seguendo passo dopo passo la strada che Gesù percorse duemila anni fa, portando sulle spalle la croce dal luogo in cui venne flagellato fino al luogo della sua crocifissione. Secondo quanto riferito dalla Custodia di Terra Santa “ad ogni stazione della Via Crucis verrà dedicato un breve video, partendo dalle immagini di Gerusalemme, dove ebbero luogo gli episodi narrati nei Vangeli, per dare spazio poi alla meditazione, grazie all’aiuto dei religiosi della Custodia. Ogni frate francescano si esprimerà nella sua lingua madre, da un diverso santuario della Terra Santa. Tredici video, per tredici stazioni della Via Crucis, commentate in tredici lingue diverse, a testimonianza del fatto che i frati francescani della Custodia di Terra Santa compongono una fraternità internazionale”. La Via Crucis virtuale si concluderà il martedì Santo per lasciare spazio alle celebrazioni del Triduo Pasquale e della Pasqua dai Luoghi della Redenzione. L’appuntamento è fissato ogni martedì e venerdì di Quaresima sui social media della Custodia di Terra Santa (Facebook, Instagram e Twitter).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy