Governo: Patriarca (Anla), “lavoro, dialogo fra le generazioni, volontariato, Terzo settore temi cari alla nostra associazione”

“Lavoro, dedizione, spirito di servizio, orgoglio e determinazione sono state alla base del miracolo economico, ‘grazie alla convinzione che il futuro delle generazioni successive sarebbe stato migliore per tutti’. Sono elementi cari allo spirito e ai valori della nostra Anla che nel lavoro, nel dialogo fra le generazioni, nella trasmissione di saperi e esperienze fra i più avanti in età e i più giovani e nella loro declinazione nel contesto sociale attuale ha punti di riferimento”. Lo sottolinea il presidente nazionale di Anla, Edoardo Patriarca, commentando alcuni passaggi del discorso programmatico del presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi, oggi al Senato.
“Anche il forte richiamo alla responsabilità delle generazioni anziane  prosegue Patriarca – ha accompagnato le nostre riflessioni tese a contrastare l’immagine prevalente di una anzianità autoreferenziale e corporativa, e solo bisognosa di assistenza. Abbiamo discusso di giovani, di figli e nipoti, di scuola e servizi per l’infanzia con serietà perché il nostro futuro è il futuro dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze”. Inoltre, “non poteva mancare il richiamo all’azione volontaria di cui vive la nostra associazione con tanti che vi dedicano tempo e energie con generosità e dedizione, servizio anche a coloro che più hanno bisogno, elementi che ritroviamo nelle parole del presidente Draghi”. Patriarca rimarca anche “il forte richiamo del presidente Draghi a ripensare la nostra sanità”, soprattutto quando ha parlato della “casa come principale luogo di cura”, condizione oggi possibile con la telemedicina, con l’assistenza domiciliare integrata. “Sono temi – osserva il presidente di Anla – che abbiamo approfondito nella recente Summer School di Castel Gandolfo con illustri interventi, tra questi mons. Vincenzo Paglia presidente della commissione per la riforma dell’assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana presso il Ministero della Sanità”. “Per parte nostra – conclude Patriarca – accogliamo la chiamata di Mario Draghi allo ‘spirito repubblicano’ che da sempre anima la vita della nostra associazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy