Quaresima: in Irlanda culti sospesi, quest’anno Mercoledì delle Ceneri senza il rito. Al via la campagna social #LivingLent su Twitter e Instagram

Mercoledì delle Ceneri senza il rito delle ceneri in Irlanda a causa dell’epidemia e del messaggio delle autorità sanitarie pubbliche di tutto il Paese a rimanere in casa. La Chiesa cattolica lancia così la campagna social #LivingLent su Twitter e Instagram invitando i fedeli a utilizzare i social per “avvicinarsi a Dio durante questo periodo sacro” della Quaresima, incoraggiando le famiglie a pregare insieme, digiunare ed essere generose. Alcune parrocchie stanno addirittura mettendo a disposizione piccole buste contenenti le ceneri benedette per coloro che visiteranno le loro chiese parrocchiali nei primi giorni di Quaresima per la preghiera individuale. “Quest’anno – ha spiegato l’arcivescovo Eamon Martin, presidente dei vescovi irlandesi in un comunicato diffuso ieri -, con il forte messaggio ‘Stay at Home’ delle autorità sanitarie pubbliche, a Nord e a Sud, non sarà possibile per i cattolici riunirsi negli edifici della Chiesa per ricevere le ceneri, che normalmente vengono applicate sulla fronte con il segno della croce”. In questo momento, infatti, in Irlanda, il raduno in Chiesa per il culto pubblico è sospeso. Le parrocchie continueranno a celebrare il Mercoledì delle Ceneri utilizzando però i servizi online tramite webcam e incoraggiando anche la preghiera familiare a casa. Invece delle solite ceneri, le famiglie vengono incoraggiate a mantenere il digiuno e a ritirare dalle parrocchie la “Trócaire Box” per le donazioni. “Digiuno, preghiera e carità”, spiega mons. Martin, sono “i tre pilastri del tempo quaresimale” e via di “preparazione spirituale alla gioia e alla speranza del tempo pasquale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy