Settimana Santa: Santa Sede, “linee guida” per le celebrazioni

“Offrire alcune semplici linee guida per aiutare i vescovi nel loro compito di valutare le situazioni concrete e di provvedere al bene spirituale di pastori e fedeli nel vivere questa grande Settimana dell’anno liturgico”. Questo l’obiettivo della Nota inviata oggi dalla Congregazione per il Culto divino e la Disciplina dei sacramenti ai vescovi e alle Conferenze episcopali circa le celebrazioni della Settimana Santa. Nel testo, i presuli sono invitati a prendere “decisioni prudenti affinché le celebrazioni liturgiche possano svolgersi con frutto per il popolo di Dio e per il bene delle anime a lui affidate, nel rispetto della salvaguardia della salute e di quanto prescritto dalle autorità responsabili per il bene comune”.  Tra i suggerimenti della nota – che  rimanda alle “linee guida” disposte dal Papa l’anno scorso – c’è quello di “facilitare e privilegiare la diffusione delle celebrazioni presiedute dal vescovo, incoraggiando i fedeli impossibilitati a frequentare la propria chiesa a seguire le celebrazioni diocesani come segno di unità”. I vescovi, inoltre, nella Settimana Santa sono esortati a “prestare attenzione ad alcuni momenti e gesti particolari” delle celebrazioni e a spostare la Messa Crismale “in un altro giorno più adatto, se necessario”. Stesse indicazioni dell’anno scorso per la Domenica delle Palme, il Giovedì Santo, il Venerdì Santo e la veglia pasquale. I vescovi, infine, sono incoraggiati a preparare “sussidi per la preghiera in famiglia e personale, valorizzando anche alcune parti della Liturgia delle Ore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy