Custodia del Creato: Iusve, il 21 e il 22 aprile convegno sulla cura della casa comune

“Land’s End: per la cura della casa comune”: è il tema della due giorni di riflessione sul futuro del pianeta che si svolgerà il 21 e il 22 aprile su Zoom promosso dallo Iusve, l’Istituto universitario salesiano Venezia, in occasione della Giornata della Terra e nel contesto del progetto triennale di “Ecologia integrale e nuovi stili di vita”. Un vero e proprio “focus green a 360 gradi che partirà dall’ecologia integrale e gli nuovi stili di vita per toccare tutte le tematiche attuali: dallo stato del Pianeta alla sostenibilità in tempi di Covid-19 senza dimenticare le sfide educative e della comunicazione e i movimenti giovanili”. Tra i relatori, Mauro Mantovani, rettore dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, docenti di molte altre università italiane (da Bologna a Torino passando per Verona, Bressanone, Milano, Genova e Pisa) ed esperti del mondo delle Ong o delle ricerche di mercato, da Michele Candotti, chief staff Undp, Agenzia Onu per lo sviluppo, passando per Nando Pagnoncelli, presidente Ipsos Italia, e Filippo Ivardi, missionario comboniano, direttore di “Nigrizia”. Il convegno prende le mosse dai capitoli I e III della Laudato si’ di Papa Francesco (“Quello che sta accadendo alla nostra casa” e “La radice umana della crisi ecologica”), per articolare una riflessione che, spiegano gli organizzatori, “intende interpretare gli stili di vita secondo quattro grandi aree di osservazione: lo stato del Pianeta, antropocentrismo e potere, tecnologia e tecnocrazia, prospettive. La logica è quella del ‘vedere’, cui seguiranno, nei prossimi due anni accademici, il ‘giudicare’ (i criteri di giudizio per un’ecologia integrale, con riferimento ai capitoli II e IV) e l’‘agire’ (le prospettive di cambiamento, con riferimento ai capitoli V e VI)”. Info: https://www.iusve.it/lands-end.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy