Coronavirus Covid-19: Perù, raccolti 790mila euro per impianti di ossigeno nella telemaratona televisiva promossa dalla Conferenza episcopale

(Foto: arcidiocesi di Trujillo, Perù)

La campagna “Respira Perù”, promossa dalla Conferenza episcopale peruviana, in collaborazione con la Società nazionale delle industrie e con l’Università Sant’Ignazio di Loyola, con l’obiettivo di donare impianti di ossigeno e attrezzature mediche di emergenza per aiutare a combattere il Covid-19 in tutto il Paese, è riuscita a raccogliere più di 3,5 milioni di soles (circa 790mila euro) in poche ore grazie alle donazioni di persone e aziende che hanno collaborato per continuare a portare aiuti ai peruviani colpiti dalla seconda ondata di Covid-19.
Questo risultato è stato annunciato al termina della telemaratona di 4 ore tenutasi questo fine settimana attraverso Panamericana Televisión. Monsignor Miguel Cabrejos, presidente della Conferenza episcopale peruviana e, ha ringraziato per la generosità di aziende e privati, aggiungendo che Papa Francesco ci chiede di costruire una società più umana e fraterna “in cui nessuno è lasciato solo, né si sente escluso o abbandonato”. Ha proseguito mons. Cabrejos: “Vedendo tutti i vostri sforzi per salvare vite e la collaborazione che tutti stiamo mettendo, siamo già parte di un tempo nuovo, tempo in cui la generosità e l’amore per gli altri vengono proiettati e materializzati con ogni persona che aiutiamo. E questo non ha un valore economico, ha un valore profondamente umano e spirituale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy