Coronavirus Covid-19: Perù, il nunzio Girasoli chiarisce la sua assunzione anticipata del vaccino

Il nunzio apostolico in Perù, mons. Nicola Girasoli, incluso nella lista di 487 persone che nel Paese sudamericano hanno ricevuto il vaccino contro il Covid-19 in anticipo (caso che ha suscitato vasta eco nell’opinione pubblica e un duro comunicato da parte della Conferenza episcopale peruviana), ha scritto in una nota: “Come è noto al pubblico, sono stato incluso nell’elenco delle persone che hanno ricevuto il vaccino contro Covid-19. In questo elenco, le persone sono divise in categorie. Io sono tra i ‘consulenti’. Per la reazione che ciò ha suscitato nell’opinione pubblica, mi sento in dovere di rendere noto il chiarimento che mi è stato felicemente inviato dalla Cayetano Heredia University”. In pratica, nella nota dell’Ateneo, si conferma che il nunzio avrebbe partecipato alla fase di sperimentazione del farmaco, per valutarne “la sicurezza e l’efficacia protettiva”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy