Diocesi: Orvieto-Todi, nuovo appuntamento del corso per volontari per la valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici

Continuano gli appuntamenti del corso per la formazione dei volontari per la valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici della diocesi di Orvieto-Todi dedicato quest’anno a “Morte, Giudizio, Inferno e Paradiso nei luoghi e nelle opere della Diocesi”. Il corso promosso dall’Associazione Pietre Vive proseguirà fino al 29 maggio con cinque appuntamenti che permetteranno di conoscere ancora meglio come sono stati rappresentati, nei luoghi e nelle opere della diocesi, le quattro “realtà ultime”: Morte, Giudizio, Inferno e Paradiso. Previste anche visite didattiche ai luoghi ricordati nel corso delle lezioni.
Il prossimo appuntamento è per sabato 15 maggio. La lezione si svolgerà in diretta streaming dalla sede del Palazzo vescovile di Todi. Due le lezioni a cui assisteranno i 30 iscritti. Dalle 9 alle 10 Enrico Menestò, presidente della Fondazione CISAM e già professore ordinario di Letteratura Latina Medievale nell’Università di Perugia, parlerà de “La Vergine Maria nel laudario di Iacopone da Todi”. Al termine della lezione, la visita all’Oratorio della Nunziatina, un piccolo gioiello barocco risalente al XVII secolo. Edificata per ospitare la Compagnia della Santissima Annunziata, numerosi gli artisti che lavorarono all’apparato decorativo della chiesa e della volta della navata centrale, affrescata dal piemontese Paolo Barla agli inizi del Settecento, con episodi della vita di Maria. La seconda parte della mattinata, dalle 11 alle 13, vedrà la lezione di don Alessandro Fortunati, figura di riferimento per l’Associazione diocesana “Pietre Vive” con il seminario dal titolo: I “novissimi” secondo il Catechismo della Chiesa cattolica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy