Musica: oggi a Livorno “buon compleanno Mascagni”, a pochi giorni dal debutto dell’edizione del centenario de “Il piccolo Marat”

“Buon compleanno Mascagni”. È questo il titolo di una serata speciale in programma oggi al Teatro Goldoni  di Livorno, in cui verrà ricordato il grande compositore che nacque proprio in questa data del 1863, nella casa di famiglia in piazza delle Erbe oggi piazza Cavallotti. Questo importante evento in suo onore si svolge a pochi giorni dal debutto dell’edizione del centenario de “Il piccolo Marat”, l’opera in tre atti su libretto di Giovacchino Forzano con cui Mascagni debuttò il 2 maggio 1921 al Teatro Costanzi di Roma ottenendo un grande successo, replicato poi nei teatri in Italia ed all’estero per oltre venti anni, per poi scomparire progressivamente dai palcoscenici nel secondo dopoguerra. L’opera – informano i promotori dell’iniziativa – sarà riproposta sulle scene del Teatro Goldoni venerdì prossimo, 10 dicembre, con replica domenica 12 dicembre, con una nuova produzione ed un nuovo allestimento proprio a cento anni da quella trionfale première. Stasera verrà proposta un’anticipazione aperta al pubblico, con l’esecuzione di alcune arie tratte dall’opera. Nella seconda parte del concerto, invece, saranno eseguite alcune partiture sinfoniche tratte da diverse opere mascagnane. Ad introdurre in questo viaggio sinfonico e nell’epoca in cui “Il piccolo Marat” è ambientato, ci sarà la guida del  giornalista, divulgatore e saggista Alessandro Cecchi Paone. L’esecuzione musicale affidata è all’Orchestra della Toscana ed al Coro del Teatro Goldoni diretti dal maestro Mario Menicagli (maestro del Coro Maurizio Preziosi). L’edizione del centenario de “Il piccolo Marat” al Teatro Goldoni di Livorno è accompagnata ed arricchita da una mostra allestita nella sala Mascagni dello storico teatro livornese: dalle ore 17 di oggi e nei giorni di spettacolo, saranno esposte oltre 50 immagini tra fotografie, locandine, manifesti, lettere, autografi e contratti teatrali che riporteranno i visitatori a quei mesi del 1921 in cui la partitura mascagnana iniziò il suo percorso che per oltre venti anni la vide rappresentata in molti teatri italiani ed esteri.

 

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy