Disabilità: Bianchi (ministro), “inclusione parte dalla scuola”

“La piena inclusione parte dalla scuola dove si struttura la convivenza e l’attenzione non solo per se stessi”. A dirlo è Patrizio Bianchi, ministro dell’Istruzione, nel videomessaggio che è stato trasmesso oggi durante la Conferenza nazionale sulla disabilità. La scuola “Non è un luogo di presunta normalità – continua -. L’inclusione è quando tutta la comunità assume di avere in sé una serie di situazioni tutte ugualmente necessarie. Il lavoro che stiamo facendo è importante per una piena responsabilizzazione di tutta la scuola perché la disabilità non diventi un limite”. Sulle iniziative intraprese, il ministro aggiunge: “Abbiamo presentato un programma di investimenti di 5 miliardi di indirizzo scolastico. Si parte dagli zero anni si arriva ai sei, abbiamo investito moltissimo, come mai prima. Abbiamo investito e stiamo investendo moltissimo per intervenire in tutte le zone. Adotteremo un fortissimo investimento nelle infrastrutture fisiche e un investimento nelle nuove competenze che devono essere in grado di essere a disposizione di tutti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy