Missioni: p. Novak (Popf), Pauline Jaricot “esempio per tutti, specialmente per le donne”

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

“Questo per noi è un anno speciale”. Lo ha detto padre Tadeusz J. Novak, segretario generale della Pontificia Opera della Propagazione della Fede (Popf), intervenendo alla conferenza stampa di presentazione della Giornata missionaria mondiale, che si celebrerà domenica prossima, 18 ottobre, sul tema: “Eccomi, mandame”. Il riferimento del religioso è al 26 maggio scorso, quando è stato approvato un miracolo per intercessione della fondatrice della Pontificia Opera della Propagazione della Fede, la venerabile Pauline Marie Jaricot. Si tratta – ha ricordato il relatore – di una giovane ragazza vittima di un sanguinamento acuto che le fece perdere conoscenza. Era così grave che è stata mantenuta in vita artificialmente. Non c’era speranza di guarigione e i medici suggerivano di staccarla dai macchinari. I genitori, però, rifiutarono di arrendersi e iniziarono una novena di preghiera per intercessione della beata. Spontaneamente e senza nessun intervento medico, la ragazza ritornò in salute. Il 2 maggio 1922, a 100 anni dalla sua nascita, l’Opera fu proclamata pontificia da Papa Pio XI e madre Pauline fu proclamata venerabile da Giovanni XXIII nel 1962. “Un esempio per tutti, specialmente per le donne”, l’ha definita padre Novak: “Ha dedicato tutta la sua vita alla preghiera e ad aiutare i poveri, specialmente i lavoratori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy