Scuola: Msac, consegnato alla ministra Azzolina il manifesto “La sfida possibile”. Serve “un percorso di profonda riforma del sistema di Istruzione”

È necessario “un percorso di profonda riforma del sistema di Istruzione del nostro Paese, in dialogo con le Istituzioni, con le altre associazioni maggiormente rappresentative che siedono con noi al Forum della associazioni studentesche al ministero dell’Istruzione e con i nostri compagni di scuola ed i professori”. Ad affermarlo è il Movimento studenti di Azione Cattolica (Msac) che oggi pomeriggio consegna al ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, il manifesto “La sfida possibile” che contiene proposte concrete per riformare il sistema scolastico italiano nella convinzione che sia “giusto sognare e dar vita insieme a una scuola diversa, innovativa e inclusiva” anche perché “è stato ripetuto che il mondo e la scuola post pandemia non saranno uguali a quelli di prima”. “Per dar vita a questa impegnativa attività di rinnovamento della scuola italiana – si legge nell’introduzione al manifesto – riteniamo sia necessario soffermarsi su quattro tematiche che consideriamo strategiche per una riflessione profonda sullo stato attuale delle nostre scuole: il benessere a scuola, la didattica, l’edilizia scolastica e la rappresentanza studentesca”. “Per vincere questa sfida – la convinzione del Msac – l’unica via possibile è quella della costruzione di una ‘scuola del Noi’, in cui ogni studente e studentessa sia al centro dell’impegno di tutta la comunità e allo stesso tempo possa essere co-protagonista del proprio percorso di crescita, progettandolo insieme a docenti e genitori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy