Allattamento materno: Unicef, programma di azioni integrate e di sostegno a genitori e neonati sul territorio

È in corso fino al 7 ottobre la Settimana mondiale dell’allattamento 2020, quest’anno sul tema “L’allattamento si prende cura del pianeta”, e l’Unicef ricorda che l’aumento dei tassi di allattamento esclusivo potrebbe salvare la vita di 820 mila bambini ogni anno nel mondo e contribuire a promuovere uno stile di vita sostenibile”. “Il numero stimato di bambini che nasceranno nel mondo sotto l’ombra della pandemia di Covid-19 (entro 40 settimane dall’11 marzo) è di 116 milioni. In Italia si prevede un numero di nascite di circa 365mila”, afferma il presidente di Unicef Italia, Francesco Samengo. Tra questi, diversi bambini nasceranno negli ospedali riconosciuti da Unicef e Oms “amici dei bambini” perché seguono buone pratiche; diffondono la cultura dell’allattamento e offrono un’assistenza centrata sulle famiglie; inoltre, si sono impegnati a rispettare il Codice internazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno, proteggendo così sia famiglie sia operatori da pressioni commerciali”. Per i neonati il latte materno è preziosissimo e sicuro, anche in pandemia Covid.
In Italia, Unicef promuove il programma “Insieme per l’allattamento”: un’azione integrata che coinvolge tutto il percorso nascita, in modo che i genitori e i loro bambini abbiano accesso tempestivo a una rete di sostegno continuativa tra operatori del punto nascita e dei servizi territoriali, gruppi di sostegno e comunità locale. Ad oggi fanno parte della rete Unicef in Italia 30 ospedali e 7 comunità “amici dei bambini”; 4 corsi di laurea “amici dell’allattamento” e oltre 900 Baby pit stop top, spazi dedicati alle famiglie in cui potersi prendere cura dei propri bambini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy