Diocesi: Senigallia, riapre la Pinacoteca diocesana

Da sabato 2 aprile riapre a Senigallia la Pinacoteca nella piazza del Duomo, accanto alla cattedrale. Dopo la pausa invernale, informa la diocesi, torna così fruibile al pubblico il museo che, allestito nell’antico “appartamento del cardinale” al primo piano del Palazzo vescovile, espone opere d’arte provenienti dall’intero territorio diocesano, dal Cesano all’Esino, dall’Adriatico agli Appennini. Un percorso artistico non solo dedicato alla pittura ma anche alle altre arti, con preziose argenterie, ebanisterie, statuaria, paramenti sacri e tanto altro ancora. Itinerario in parte ordinato in maniera cronologica, vede esporre opere dal Quattrocento sino all’Ottocento con la possibilità di ammirare capolavori quali la Pala di Senigallia dove Pietro di Cristoforo Vannucci – il Perugino – raffigura la “Madonna in trono con Bambino e i santi Giovanni Battista, Ludovico di Tolosa, Francesco, Pietro, Paolo e Giacomo”. Il museo diocesano sarà visitabile con il consueto orario primaverile ogni sabato, domenica e festivi, dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19. Confermato, anche per questa stagione, l’ingresso gratuito. I Musei diocesani aderiscono all’Associazione musei ecclesiastici italiani e a Marche Musei. In Pinacoteca l’accesso è gratuito, nel rispetto protocolli prevenzione Covid con obbligo di mascherina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy