Commissione Ue: sigarette elettroniche, divieto sui prodotti di tabacco riscaldato con aromi. “Proteggere i giovani”

La Commissione europea accoglie con favore l’entrata in vigore del divieto sui prodotti di tabacco riscaldato con aromi, sempre più venduto in Europa. Le nuove norme diventeranno pienamente applicabili a partire dal 23 ottobre 2023 al termine di un periodo di transizione di tre mesi per esaurire l’attuale stock di prodotti. Lo comunica in una nota la Commissione Ue. L’obiettivo, stabilito nel Piano europeo per la lotta contro il cancro, è di creare una “generazione senza tabacco”: meno del 5% della popolazione che fa uso di tabacco entro il 2040. “Il tabacco causa il 90% dei tumori ai polmoni. È essenziale prendere una posizione decisa per ridurre il consumo di tabacco, soprattutto perché assistiamo a una continua introduzione di nuovi prodotti sul mercato. Grazie al divieto, i nostri cittadini, e in particolare i giovani, saranno più protetti dagli effetti nocivi di questi prodotti”, ha detto la commissaria per la Salute, Stella Kyriakides. Gli Stati membri hanno ora otto mesi di tempo per recepire la direttiva nella legislazione nazionale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy