Vaccinazioni: Ema, due dosi di vaccino proteggono anche da variante Delta. “mix and match” di dosi: “storicamente applicata”, ma “al momento nessuna opinione definitiva”

“Sembra che tutti e quattro i vaccini approvati in Europa siano efficaci contro le varianti che stanno circolando nell’Ue, compresa la variante Delta”. Lo ha detto in conferenza stampa oggi Marco Cavallera dell’Ema, l’Agenzia europea del farmaco. “Due dosi di vaccino proteggono dalla variante e gli anticorpi prodotti la neutralizzano. È importante però continuare a vaccinare, soprattutto la popolazione fragile e anziana, in vista del diffondersi della variante delta”. Sull’uso di una seconda dose di vaccino, diversa dalla prima, tecnicamente chiamata ‘strategia di vaccinazione eterologa’, o ‘mix and match’, Cavallera ha affermato che “storicamente è stata applicata nel caso di altri vaccini e ha una solida ratio scientifica”, ma “al momento l’Ema non è in posizione di esprimere alcuna definitiva opinione sull’uso di vaccini anti Covid diversi per le due dosi”. Cavallera ha ribadito che spetta agli Stati la decisione ultima rispetto alle strategie vaccinali. Studi in Spagna e Germania indicherebbero che i risultati anticorpali sono buoni e non ci sono controindicazioni nel caso di vaccini diversi. L’Ema non sa ancora nemmeno se “sarà necessario un ulteriore richiamo”, ma durante l’estate raccoglierà dati per capire le evoluzioni. Così come, l’Ema sta esaminando i cinque trattamenti scelti dalla Commissione, nella Strategia terapeutica: i risultati arriveranno in autunno.

 

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy