Athletica Vaticana: membro ufficiale dell’Unione ciclistica internazionale. Le testimonianze di Norma Gimondi e Gioia Bartali

Durante l’incontro, questa mattina nella sede del Pontificio Consiglio della cultura, per la consegna al card. Gianfranco Ravasi dell’attestato che certifica l’ingresso di Athletica Vaticana nell’Unione ciclistica internazionale, da parte del presidente di quest’ultima, David Lappertient, Norma Gimondi ha rinnovato l’impegno di collaborazione del Coni, del quale è membro, con Athletica Vaticana. Nel rievocare la figura del padre Felice, ha quindi spiegato che la partenza del Giro d’Italia dal Vaticano, accanto a Paolo VI, “è stato forse il momento della carriera ciclistica al quale era più legato”.
La nipote di Gino Bartali, Gioia, ha letto alcuni passi di una delle 200 lettere che Gino ha scritto alla moglie Adriana e che costituiscono una delle basi per la causa di canonizzazione che sta portando avanti l’ordine carmelitano. Mons. Attilio Nostro, da poco nominato vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea e con il sogno di costruire un velodromo a Mileto, ha proposto, con Athletica Vaticana, un giro per le strade di Roma sulla scia del Ginettaccio.
“La scelta di Athletica Vaticana di promuovere il ciclismo nasce dalla constatazione della popolarità di questo sport nel mondo vaticano, e non solo – è stato spiegato -. E anche dalla consapevolezza che pedalare in bicicletta, come afferma Papa Francesco, ‘mette in risalto alcune virtù come la sopportazione della fatica – nelle lunghe e difficili salite -, il coraggio – nel tentare una fuga o nell’affrontare una volata -, l’integrità nel rispettare le regole, l’altruismo e il senso di squadra’”, uno stile che “fa parte dell’essenza stessa di Athletica Vaticana nel dialogo fraterno già avviato in amicizia con tutta la comunità sportiva, amatoriale e professionistica”. Per l’associazione, dopo il riconoscimento dell’Uci, è in dirittura d’arrivo l’iter per divenire membro della World Athletics per l’atletica leggera, della International Padel Federation e della World Taekwondo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy