This content is available in English

Coronavirus Covid-19: Polonia allenta il lockdown per messe, negozi e assembramenti. Riparte il calcio

Da domenica prossima 31 maggio in Polonia verranno soppresse le limitazioni riguardanti il numero di partecipanti alle liturgie: lo ha annunciato oggi il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki. Ciò nonostante, ha detto il premier, i fedeli saranno obbligati a mantenere tra loro una distanza di 2 metri o, qualora ciò non fosse possibile, di portare la mascherina. Le mascherine saranno necessarie inoltre nei ristoranti, nei mezzi di trasporto, nei cinema e anche nei negozi. Quest’ultimi saranno tuttavia liberi di far entrare i clienti senza limitazioni, finora definite in base allo spazio disponibile. Le autorità polacche hanno deciso altresì di permettere assembramenti di non più di 150 persone. Il premier, riferendosi a quest’ultimi, ha sottolineato la necessità di mantenere le distanze di sicurezza tra persone e ha ribadito le prerogative delle autorità regionali in merito a un eventuale inasprimento delle restrizioni a livello locale nel caso di comparsa di un nuovo focolaio del virus. In Polonia dalla prossima settimana a rimanere chiusi saranno solo discoteche e night club. Dal 29 maggio poi riprendono anche le partite di calcio che si svolgeranno regolarmente ma senza la presenza dei tifosi sugli spalti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy