Croce rossa italiana: Francesco Rocca riconfermato presidente nazionale

(Foto ANSA/SIR)

Con 512 voti, pari all’80,63% dell’elettorato attivo dell’associazione, Francesco Rocca, avvocato romano classe 1965, già alla guida della Croce rossa italiana dal 2008 come commissario straordinario e poi presidente e, attualmente, anche a capo anche della Federazione internazionale delle Società di Croce rossa e Mezzaluna rossa (Fice), è stato riconfermato nel ruolo di presidente nazionale. Il contendente alla presidenza, Maurizio Scelli, già commissario straordinario nel 2002-2005, ha ottenuto 116 voti, pari al 18,27%. Il Consiglio direttivo nazionale della Cri che lavorerà con Rocca fino al 2024 è composto da Rosario Valastro (374 voti); Antonino Calvano (355 voti); Pia Cigliana (293 voti). Alla guida dei Giovani della Cri Matteo Camporeale con 313 voti, contro i 164 di Danilo Mariniello.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy