Servizio civile universale: Cnesc, soddisfazione per finanziamento di progetti con impiego di 71.741 volontari

La Conferenza nazionale enti per il servizio civile (Cnesc) dichiara soddisfazione per la recente pubblicazione del decreto che dispone il finanziamento dei programmi e progetti per un impiego complessivo di 71.741 operatori volontari.
Il Dipartimento ha accolto, quindi, le richieste della Consulta di utilizzare i risparmi dovuti ai mancati avvii del bando 2021 per integrare il bando fin da subito. “Questo garantisce tempi e numeri certi, il che significa anche poter pianificare con sufficiente anticipo la promozione ed evitare integrazioni e proroghe delle scadenze in itinere”, sottolinea la Cnesc.
“Ricordiamo tuttavia – sottolinea la presidente Laura Milani – che si tratta di numeri resi possibili dai fondi Pnrr e dai mancati avvii del bando 2021, per questo motivo rinnoviamo la richiesta al governo di investire per il prossimo triennio almeno 500 milioni annui per garantire numeri adeguati, e perché si realizzi realmente quella programmazione prevista dal decreto 40 e che richiede stabilità e un respiro più ampio”. La Cnesc auspica che questo sia l’avvio di un proficuo percorso operativo con il Ministro Andrea Abodi cui sono state attribuite le deleghe per il Servizio civile (cfr. G.U. 276 del 25/11/2022) e con Michele Sciscioli, nuovo capo del Dipartimento Politiche giovanili e Servizio civile universale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy