Rai Tre: Sulla via di Damasco, nella puntata di domani i gesti di san Francesco d’Assisi

Tra il 2023 e il 2026 ricorrono molti anniversari degli avvenimenti straordinari che punteggiano la vita di san Francesco d’Assisi. Si va dal presepe di Greccio (1223), alle stimmate (1224) e, infine, alla morte del santo e patrono d’Italia, nel 1226. “Sulla Via di Damasco”, domenica 2 ottobre, alle 7.30, su Rai Tre, ripercorrerà, in compagnia di fr. Felice Autieri (storico del Sacro Convento di Assisi), i gesti di un uomo semplice che ha cambiato la storia, divenuto vessillo degli ecologisti, dei pacifisti e, oggi, di una nuova economia capace di ispirare questo tempo difficile. Quello proposto dal programma di Vito Sidoti con regia di Alessandro Rosati sarà un itinerario tra i luoghi più significativi del carisma francescano, dalle Celle di Cortona (con fr. Stefan), al santuario della Verna (con fr. Michele), fino a Greccio, ammirando la bellezza storica, artistica e l’energia spirituale che ancora sprigionano, arricchito da una riflessione di Chiara Frugoni. E quell’energia ha conquistato anche fr. Matteo Tosti, l’altro protagonista della puntata in onda domani che sulla montagna della Verna si è sentito chiamato alla fede. “La sfida di Francesco – ha detto padre Autieri – è essere autenticamente uomini, con le nostre luci e le nostre ombre. Tutti vorremmo che Dio ubbidisca a noi, ma Francesco ci insegna quella docilità che è contrassegnata dalle sue stimmate”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy