Germania: “Guarda”, il motto del terzo Congresso ecumenico tedesco. Centinaia di eventi fino al 16 maggio

Aperto il terzo Ökumenische Kirchentag, il congresso ecumenico tedesco (Ökt), che offrirà, fino al 16 maggio, più di 100 eventi digitali in streaming e circa 300 iniziative comuni decentralizzate a livello nazionale. A causa della pandemia, la cerimonia ha visto la partecipazione di soli dodici ospiti, ed è stata trasmessa in diretta dal canale televisivo di Stato Ard dal tetto di un grande parcheggio con sullo sfondo lo skyline di Francoforte sul Meno. Il Congresso della Chiesa evangelica tedesca (Dekt) e il Comitato centrale dei cattolici tedeschi (Zdk) sono co-organizzatori dell’Ökt. “Vogliamo portarti un pezzo di paradiso a casa”, ha detto la teologa Sarah Vecera della Missione evangelica unita di Wuppertal aprendo la preghiera all’aperto sotto il sole splendente della festa dell’Ascensione. “Perché ognuno di noi possa osare un po’ di cielo in questi tempi”, ha detto Vecera. Frere Alois, priore della Comunità di Taizé, in Francia, ha detto nella sua omelia: “è giunto il momento per una nuova partenza”. Questo vale per la società e per la chiesa. “L’abuso ha distrutto molta fiducia. La guarigione è possibile solo se ammettiamo quello che è successo”, ha detto. I cambiamenti strutturali sono essenziali. In vista dell’ecumenismo, frere Alois ha fatto un appello per un rinnovamento spirituale: “in nessun caso dobbiamo fare i conti con lo scandalo delle nostre divisioni! Le nostre chiese non possono ancora condividere tra loro tutti i tesori della fede, ma Cristo non è diviso. È la nostra unità”. Il presidente cattolico dell’Ökt, Thomas Sternberg, in qualità di presidente della Zdk, ha annunciato un “programma vario” che sarà “purtroppo principalmente digitale” sotto il motto “Guarda”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy