Giornata Malato: mons. Nolé (Cosenza-Bisignano) in visita a ospedale militare da campo e ospedale civile di Cosenza

“Siamo venuti per ringraziare i militari, che ci danno speranza e soprattutto sono in prima fila in questi momenti difficili”. Lo ha detto mons. Francesco Nolè, arcivescovo di Cosenza Bisignano, che oggi pomeriggio ha recato processionalmente l’immagine originale della Madonna del Pilerio, patrona dell’Arcidiocesi, presso l’ospedale da campo e l’ospedale civile di Cosenza. Domani si celebra la festa patronale e la visita di oggi è coincisa con la Giornata mondiale del malato. Nel corso della visita all’ospedale militare, il presule ha avuto modo di scambiare alcune parole, in sicurezza, con i 7 degenti Covid attualmente ricoverati. “Maria viene ad abbracciarci ad uno ad uno, vi accarezza e vi dona l’affetto materno che ci permette di guardare avanti con fiducia” – ha detto il presule – che ha augurato ai degenti una pronta guarigione. Anche se il quadro Divino ora non sarà più fisicamente con voi, Noi siamo sempre nel cuore della Madonna”. Visitando l’ospedale civile, monsignor Nolè ha evidenziato al personale sanitario che “Maria non ha voluto mancare a questo appuntamento importante, con i più deboli, ma anche con i più forti. I più deboli sono gli ammalati, i più forti sono gli eroi, voi medici e personale che vi prendete ogni giorno per la nostra salute con pazienza, coraggio e abnegazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Balcani

Informativa sulla Privacy