Coronavirus Covid-19: mons. Tessarollo (Chioggia), “mostriamo tutti il senso di responsabilità per la salute comune e il senso di cittadinanza esemplare” accettando restrizioni

“La situazione provocata dal Coronavirus richiede ancora la nostra più attenta vigilanza per non incrementare ulteriormente la sua diffusione. Vi invito pertanto ad attenervi strettamente e senza eccezioni a quanto disposto, in accordo con tutti i vescovi del Veneto e in armonia con le stesse disposizioni dei vescovi della Lombardia e dell’Emilia Romagna, pur con qualche variante”. Lo scrive il vescovo di Chioggia, mons. Adriano Tessarollo.
“Prego inoltre tutti i cristiani delle nostre comunità di non fare pressione presso i presbiteri perché deroghino alle indicazioni che seguono e che scaturiscono da quanto disposto dall’autorità pubblica su indicazione dell’autorità sanitaria regionale, nazionale e internazionale. Mostriamo tutti il senso di responsabilità per la salute comune e il senso di cittadinanza esemplare. Accettiamo queste restrizioni dell’espressione della nostra vita ecclesiale per tutto il tempo che sarà ritenuto necessario, coltivando tutte le dimensioni personali e familiari che tengono viva la nostra fede”, aggiunge il presule.
Mons. Tessarollo, dopo aver augurato “un buon cammino quaresimale orientato a prepararci a rivivere con rinnovata gioia la nostra Pasqua in unione a Cristo Risorto”, conclude: “Uniti nella preghiera, invochiamo insieme il Signore, per l’intercessione della Madonna: ‘Da ogni male liberaci, o Signore'”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo

Informativa sulla Privacy